Vacanze con bambini “a bordo”? Nasce il portale BabyinItaly.

Da 22 aprile 2016EVENTI & NOVITA'
vacanze con bambini

Organizzare le vacanze con bambini da oggi sarà più semplice con BabyinItaly, il portale dove gli utenti raccontano le loro attività con i piccoli viaggiatori  e condividono opinioni su intrattenimenti, luoghi e servizi adatti a tutta la famiglia e sopratutto a misura di bambino.

La fondatrice del portale è Alice Palumbo che spiegando il suo progetto si esprime così: “attraverso BabyinItaly vogliamo regalare un vero e proprio viaggio ai nostri follower: un viaggio in un mondo baby-friendly e a portata di bambino, alla scoperta di tutti i luoghi perfetti per le famiglie, un viaggio fisico e, allo stesso tempo, un viaggio dell’anima”.

Scopo principale del progetto è, quindi, creare una community che si basa sulla condivisione delle esperienze di viaggi e vacanze con bambini e sul racconto condiviso,  una vera e propria cartina dove individuare luoghi, ristoranti e alberghi , intere città attente al mondo dei bambini, per un concetto di viaggio consapevole e dedicato ai più piccoli e alle famiglie in generale.

BabyinItaly è uno strumento che vuole dare voce all’ esperienza di tutti con il passaparola, in questo caso virtuale che rappresenta un valore aggiunto perché può aiutare e supportare nelle scelte di chi cerca dei viaggi a misura di bambino online, e può orientare chi gestisce attività legate al mondo del bambino verso il miglioramento degli standard qualitativi per l’intera vacanza.

Saranno le recensioni incondizionate dei genitori, nonni, zii, educatori e più in generale persone che hanno a cuore il mondo dei bambini, a dare agli utenti uno stimolo in più per trovare tutte le informazioni necessarie per intraprendere in modo consapevole un viaggio con i più piccoli al seguito.

“Insieme, stiamo costruendo una mappa interattiva – ha aggiunto Alice Palumboche mostra la posizione di luoghi e servizi family-friendly, in tutte le città del mondo”.

Sono gli utenti a stabilire i luoghi attenti alle necessità dei bambini, aiutando di conseguenza gli altri genitori a scegliere la meta ideale per il prossimo viaggio in famiglia.

Continua a seguire il blog di Turismo Uninform

Lascia una risposta