Soggiorno gratis in hotel se non usi i social network

Soggiorno gratis in hotel a chi non usa i social

L’idea viene dalla Svezia, dove c’è un hotel in cui il soggiorno non si paga a notte ma in base alla quantità di tempo che si trascorre sui social network. Riesci ad ignorarli per l’intera notte? Bene! Allora l’indomani potrai fare il check out senza pagare nulla. La struttura in questione è l’Hotel Bellora, di Göteborg, che sta portando avanti un progetto dal nome The Check Out Suite. L’obiettivo è far disintossicare le persone dalla mania di controllare continuamente il proprio cellulare e, per chi riesce a rompere questa dipendenza, il premio è una notte gratis in hotel.

L’iniziativa prende origine da uno studio condotto dalle università di New York e Stanford, che recentemente hanno scoperto che stare un mese senza l’utilizzo dei social “aumenta il benessere generale, riduce l’ansia e la depressione”.

“Vogliamo incoraggiare le persone che rimangono con noi a godersi i momenti che trascorrono insieme e non a concentrarsi sullo schermo del telefono”, recita il sito web del Bellora.

Ma come si fa a capire chi merita il soggiorno gratis in hotel o quanto deve pagare chi proprio non ce l’ha fatta a resistere? L’hotel Bellora, insieme alla compagnia assicurativa Länsförsäkringar, propone un metodo di controllo molto particolare. Attraverso una lampada intelligente, la Skärmfri, che si connette alla rete del cellulare, i gestori sono in grado di misurare quanto tempo si trascorre su Facebook, Instagram, Twitter, YouTube e Snapchat. Dal momento in cui ci si connette e fin quando si resta in rete, la luce cambia da bianca a rossa.

In questo modo, alla fine del soggiorno, il prezzo viene determinato in base al tempo d’uso dei social stimato dalla lampada. Ottimo no? Ma c’è una piccola “punizione” per chi proprio non riesce a resistere: un addebito di 20 corone svedesi (poco meno di due euro) per ogni minuto trascorso online. Superato il limite di mezz’ora, che l’hotel considera il massimo per due persone, si paga il prezzo pieno della stanza: circa 230 euro.

Allora? Cosa conviene?

Lascia una risposta