Roma: la città ideale su cui investire

Roma: la città ideale su cui investire nei prossimi anni

Secondo Jll Hotel, uno dei maggiori advisor nel settore immobiliare turistico, Roma è una delle città su cui bisognerà investire maggiormente nei prossimi anni in termini di real estate.

Così come Amsterdam, Barcellona, Praga, Parigi, San Francisco, Stoccolma, Toronto e Vancouver, anche la nostra amatissima capitale sta vivendo infatti quella fase di sviluppo turistico propria delle realtà urbane che, se da una parte hanno assistito negli ultimi anni a un forte aumento dei turisti da ogni dove, dall’altra si sono trovate spiazzate di fronte all’affollamento smisurato delle proprie aree, affollamento provocato dal boom delle visite stesse.

Questo grande afflusso di visitatori, che è andato concentrandosi nelle aree cittadine più centrali e attrattive, necessita di essere gestito adeguatamente e tempestivamente, così da continuare a trarre tutti i vantaggi del turismo, evitando allo stesso tempo di incappare in situazioni spiacevoli, quali disagi e malcontenti tra turisti e cittadini.

Ma come gestire una dinamica talmente delicata e cruciale per lo sviluppo turistico di Roma?

Il suggerimento è proprio quello di incentivare lo sviluppo immobiliare turistico all’interno di quei quartieri cittadini emergenti ma non ancora saturi, tenendo conto dell’impatto ambientale e sociale che tali investimenti provocherebbero sull’economia locale.  Per stimolare gli investitori grandi e piccoli a spendere il loro denaro in zone non del tutto centrali, dei buoni punti di partenza potrebbero essere quelli di regolamentare gli affitti brevi e l’home sharing, così come pubblicizzare quelle mete turistiche romane meno gettonate, ma di enorme interesse culturale e artistico.

Un momento ideale quindi questo per investire sulle infrastrutture di Roma, che attualmente è nel pieno del “managing momunentum”, ovvero di quella fase né troppo acerba per un investimento come le“emerging performers”, né troppo satura come le realtà “mature performer”.

Anche il turista tipo stesso potrebbe dare il suo buon contributo, mettendosi alla ricerca di quei luoghi di interesse più nascosti, che fanno di Roma una se non “la” città più bella del mondo.

Vuoi scoprire altre città italiane meno gettonate attualmente per il turismo? Visita il nostro blog per scoprire città come ad esempio Torino e Trieste.

Lascia una risposta