Tirocini al via dal 25 maggio!

Da 23 Maggio 2020EVENTI & NOVITA'
25 maggio ripresa tirocini

Dopo più di due mesi di sospensione, in ossequio all’ultimo provvedimento del governo, DPCM del 17/05/2020 riguardante “misure per il contrasto e il contenimento del diffondersi del virus COVID-19” e successivi provvedimenti delle singole Regioni, il 25 maggio Uninform riprende tutti i tirocini sospesi.

Le modalità della ripresa

Sarà consentita la ripresa in presenza dei percorsi di tirocinio sospesi o riattivati in smart working ove il soggetto ospitante sia in grado di garantire un’organizzazione degli spazi tale da ridurre al massimo il rischio di assembramento e che vengano adottate misure organizzative di prevenzione e protezione, contestualizzate al settore produttivo di riferimento e anche avuto riguardo alle specifiche esigenze delle persone con disabilità, di cui al “Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione” pubblicato dall’INAIL e di cui alla normativa sanitaria nazionale.

Qualora le aziende non dovessero essere in grado di garantire le condizioni di cui sopra i tirocini rimarrebbero sospesi fino al perdurare dell’emergenza sanitaria, fatta salva la possibilità, quando possibile, di proseguire in smart working.

Tirocini

Per le attivazioni o la ripresa dei tirocini l’azienda ospitante dovrà presentare ad Uninform:

– La dichiarazione del soggetto ospitante nella quale assicura l’applicazione, nei confronti del tirocinante, degli stessi protocolli di sicurezza previsti nelle indicazioni tecniche e operative definite nelle linee guida nazionali o nei protocolli regionali previsti per il settore e lo specifico luogo di lavoro ove si realizza l’attività;

– Copia del Protocollo aziendale di prevenzione COVID-19 di cui il soggetto ospitante si è dotato, ovvero delle Istruzioni operative di Sicurezza eventualmente integrate nel DVR già presente;

– L’inserimento nel progetto formativo di tirocinio (anche con un addendum in caso di proroga) dell’obbligo, sia per il soggetto ospitante che per il tirocinante, di adottare le misure di sicurezza sopra citate e la previsione di attività che potranno essere svolte preferibilmente in modalità “a distanza”, come individuate dal soggetto ospitante. Tali indicazioni dovranno essere sottoscritte dall’azienda ospitante e dal tirocinante.

Dopo un periodo di incertezza e confusione, dove era necessario destreggiarsi tra sospensioni e riprese parziali, finalmente si vede uno spiraglio di ripresa vera, reponsabile, graduale, ma che finalmente fa assaporare un ritorno alla normalità.

 

Lascia una risposta