Revenue, Price Management. Di cosa stiamo parlando?

Revenue Management

Immaginate quanto studio c’è dietro alle tariffe proposte da un hotel ai clienti? Perché in un periodo la camera ha un determinato costo e poco dopo tutto cambia? Per non parlare di quanto complessa può essere la gestione di un’azienda turistica, in tutti i suoi aspetti economici e finanziari. Tutto questo e molto altro viene presentato agli allievi del Master TQM nel corso dei due mesi di fase d’aula. Nello specifico, il programma del Master prevede un’area didattica tutta dedicata ai temi del Revenue e della Redditività.

Proprio in questi giorni, la classe di Milano, Master TQM 41^ edizione, sta affrontando queste tematiche con il docente Vito D’Amico, fondatore del gruppo Sicaniasc Hospitality, che ingloba vari brand impegnati in servizi di Management Alberghiero, analisi tariffaria (Price Management and Revenue Analysis) e altro ancora. Un professionista del settore, che si definisce “appassionato analista” e mette al servizio degli allievi TQM tutte le sue competenze, sviluppate anche in ambito formativo, in cui è impegnato da diversi anni.

Le sue lezioni sono un mix di teoria e pratica, con il fine di mettere immediatamente in atto quanto appreso, attraverso esercitazioni e Project Work su dati reali.

Tra gli obiettivi del corso ci sono lo studio delle problematiche del mercato alberghiero e del sistema turistico in Italia, lo sviluppo di specifiche capacità quali creare e interpretare uno o più modelli di storico, realizzare e applicare un modello di forecasting basandosi sui dati storici e sul benchmarking, impostare una tariffa di partenza giornaliera segmentata, saper predisporre un business plan in funzione delle dovute analisi ambientali ed aziendali, acquisire massima padronanza dell’azienda sia in termini economici (costi/ricavi) che in termini finanziari (spese ed incassi).

Riguardo la sua materia di insegnamento, il docente Vito D’Amico dice: “nonostante spesso la si immagini legata a formule e algoritmi matematici, in realtà la base è sostanzialmente diversa. Le attitudini principali, ma direi addirittura essenziali, sono l’approccio analitico a qualsiasi attività e la curiosità di cercare approfondimenti e spiegazioni. Il risultato di queste due variabili porta ad eliminare o limitare il più possibile l’approssimazione, dannosa limitazione per chi si approccia alla materia turistica oggi o per chi la volesse approfondire.”

Per conoscere nel dettaglio il programma didattico del Master TQM visita il sito www.uninform.com/master-turismo-tqm/ e continua a seguire il nostro blog.

Lascia una risposta