Portogallo migliore destinazione europea agli Oscar del turismo

Da 13 agosto 2018TURISMO & VIAGGI
Portogallo migliore destinazione europea Oscar del turismo

Ancora una volta, alla cerimonia annuale degli “Oscar del turismo”, il Portogallo primeggia tra le destinazioni turistiche europee.

Una giuria composta principalmente dal WTTC, il World Travel & Tourism Council, ha proclamato i vincitori premiando, come ogni anno, le best practices, le migliori aziende dell’ospitalità, da quelle appartenenti al settore crocieristico e aereo alle strutture ricettive, fino ad arrivare ai migliori enti di destination management. E la nazione più virtuosa in Europa quando si parla di turismo è risultata, ancora una volta, il Portogallo, che già lo scorso anno si era aggiudicato il premio.

Ma il Portogallo non si aggiudica solo il titolo di Leading Country Destination. Sono diversi i riconoscimenti ottenuti. Nelle classifiche europee, infatti, spicca innanzitutto Madeira, riconosciuta come migliore isola-destinazione e poi Lisbona, come prima città turistica europea e ancora il Tourism Board della penisola, ritenuto il migliore ente di politiche di sviluppo e promozione turistica.

E proprio questi ultimi due aspetti hanno fatto la fortuna del Portogallo, che da tempo adotta con convinzione una politica di valorizzazione del turismo come nuovo motore propulsore di crescita. La ripresa economica del Portogallo ha visto la disoccupazione dimezzarsi in 7 anni e il settore dell’ospitalità è proprio quello che ha registrato il maggiore tasso di occupazione, soprattutto negli hotel e nei ristoranti.

Secondo il National Statistic Institute, il turismo portoghese cresce del 10% ogni anno, favorito negli ultimi cinque anni da un sempre crescente traffico aereo low-cost.

Ma il Portogallo ha adottato anche un’altra interessante tecnica per crescere dal punto di vista dell’offerta turistica: si è rivolto agli altri Paesi europei, siglando partnership e accordi di reciproci piani d’investimento. In questo modo i competitor non sono più nemici, ma partner con i quali collaborare unendo le forze per ottenere il meglio e dai quali farsi ispirare per offrire un servizio sempre migliore. Ecco, allora, che si è dato spazio a iniziative come scambi culturali tra università portoghesi e cinesi, aprendo la strada a tutto ciò che questo comporta a livello di arrivi e uso di servizi turistici.

Altro aspetto a cui il Portogallo tiene molto è l’immagine che di sé viene percepita all’estero. Niente attacchi terroristici, prevenzione contro il turismo di massa, politica dei prezzi che non svende la destinazione e presenta il Paese come una meta che ha un suo valore, boom di politiche eco-sostenibili e tutto quanto possa far percepire positivamente la destinazione Portogallo.

Significativa ripresa economica, dunque, e riconoscimenti in Europa e nel mondo. Puntare sul turismo, a quanto pare, è una scelta che può fare la differenza per l’economia di un Paese.

Lascia una risposta