Per il 2 giugno il FAI apre alle sue opere!

FAI

In onore della Festa della Repubblica il FAI – Fondo Ambiente Italiano apre, a contributo volontario, i luoghi iconici che gestisce in tutto il Paese. Seppur senza biglietto la prenotazione resta obbligatoria, questo al fine di garantire un limitato afflusso di persone ed evitare potenziali assembramenti.

Dai Luoghi del Cuore per una concreta ripartenza 

Dal 6 maggio è partita la X edizione de I Luoghi del Cuore, censimento lanciato dal FAI per votare i luoghi più caratteristici.

Il 2 giugno celebriamo il primo suffragio universale di italiane e italiani, e la rinascita dell’Italia in forma di Repubblica” ha detto Carandini, Presidente del Fondo Ambiente Italiano. “Nella ricorrenza di quest’anno il FAI ripropone alla società civile un suffragio universale spontaneo che consente ai cittadini di votare per i propri luoghi del cuore. Questi luoghi rappresentano il volto della Patria che oggi prediligiamo e che intendiamo risanare e redimere. Così dopo aver protetto nei mesi trascorsi noi stessi, tutti chiusi in casa, possiamo proteggere la madre terra e i suoi paesaggi i cui fulcri sono i monumenti della natura, della storia e dell’arte. È il passato da vedere e in cui vivere che conferisce alla vita durata, significato e bellezza, preparando così le persone a progettare un futuro che sia almeno degno delle passate civiltà e possibilmente migliore”.

FAI

Si riapre, ma con responsabilità

Il FAI, in ossequio alle vigenti normative di distanziamento sociale, ha predisposto per ogni opera precise modalità di visita. Il giorno precedente, i partecipanti riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare materiali di supporto e di approfondimento a cura dell’Ufficio Affari Culturali FAI, questo per evitare di dover distribuire gli stessi materiali in formato cartaceo. Potrebbe, eventualmente, essere una soluzione più green da tenere presente anche per un post-Covid.

In tutti i Beni la visita sarà contingentata e, ove possibile, verrà predisposto un corridoio a senso unico, così da evitare eventuali incontri tra visitatori, i quali, dovranno indossare sempre una mascherina. Per evitare superfici di contatto, ed una maggiore aerazione, le porte d’ogni stanza rimarranno aperte, saranno inoltre messi a disposizione dispenser con gel igienizzante in vari punti del percorso guidato.

Sarà dunque garantita una visita in totale sicurezza, a questo punto non resta che concedersi una gita in una delle feste più sentite del Belpaese!

Lascia una risposta