Milano, con Torre Valasca, viene proclamata capitale del brutalismo

Torre Velasca

La piattaforma Musement studia il nuovo fenomeno social della riscoperta del movimento bèton brut, ed in prima posizione svetta l’edificio di Milano, seguono l’Habitat 67 di Montreal e la londinese Trellick Tower. 

Treccani definisce il brutalismo come la predilezione, in architettura, dell’uso del cemento. Da questo termine, Le Corbusier, conia il nuovo movimento per descrivere lo scabro materiale utilizzato nell’Unitè d’Habitacion di Marsiglia (1950), divenuto esempio di uno stile che oggi rischia di essere dimenticato.

#SOSBrutalismo 

Sui social spopolano le immagini degli edifici più famosi con una vera e propria campagna mirata alla salvaguardia di fabbricati sottovalutati o a rischio di demolizione.

Qui entra in gioco Musement, servizio multipiattaforma leader in ricerca e prenotazione di tour e attrazioni in tutto il mondo che, cavalcando il nuovo trend, ha stilato la lista dei 10 edifici brutalità più famosi. Un viaggio da fare direttamente dal proprio divano, scoprendo quanto possono essere sorprendenti questi giganti di cemento.

Il grattacielo con le bretelle si aggiudica il primo posto 

Torre Velasca, a Milano, riacquista punti, dopo la dura critica del The Daily Telegraph che la definisce la struttura più brutta del capoluogo lombardo, facendo da apripista e guadagnandosi la prima posizione tra gli edifici brutalisti più condivisi. 

Capolavoro ingegneristico costruito in soli 290 giorni, tra il 1956 ed il 1958 vanta ben 26 piani con i suoi 106 metri di altezza, dei quali i primi diciotto adibiti a negozi ed uffici ed i restanti ad appartamenti.

Milano

Habitat 67

Seguono, sul podio, Habitat 67 e Trellick Tower

Al secondo posto nella classifica stilata da Musement, c’è Habitat 67 a Montreal, in Canada. Complesso edilizio nato dal progetto di Expo Montreal, con la peculiarità d’essere stato sviluppato dalla tesi di laurea del giovane architetto Moshe Safdie che, con 34 blocchi di cemento prefabbricato, ha sviluppato 158 residenze . Attualmente è uno degli edifici più riconosciuti della città.

In terza posizione si classifica Trellick Tower a Londra. Palazzo residenziale costruito tra il 1966 ed il 1972 di 98 metri. 31 piani con una torre separata dal corpo centrale dell’edificio e collegata ad esso tramite delle passerelle. L’eccentrico design è diventato icona della città.

Lascia una risposta