L’Italia segna il 20% di prenotazioni in più!

Italia

Un ottimo incremento rispetto allo stesso periodo del 2019 per il turismo in Italia ed Airbnb lancia il programma “Go Near” puntando al turismo di prossimità.

Airbnb torna a far parlare di sé

Dopo aver messo in affitto le case più celebri delle Serie TV, la piattaforma ha ideato una nuova strategia per ripartire dopo il lockdown. Si passa dai viaggi alle vacanze domestiche con l’iniziativa “Go Near” (“vai vicino”), una nuova iniziativa pensata per sostenere le economie locali attraverso il turismo interno.

Italia

Un importante dato per l’Italia!

A segnare una maggior crescita sono le destinazioni casalinghe, quelle più gettonate sono le strutture nei pressi del lago di Como, sulle Alpi lombarde, in Valle d’Aosta, in Trentino Alto Adige e nella campagna toscana. A confermarlo è il sondaggio dello stesso Airbnb che evidenzia che l’82% degli italiani quest’anno opterà proprio per vacanze a corto raggio e preferibilmente all’interno del territorio nazionale.

Chesky, CEO del colosso online, nonostante il duro periodo che ha affrontato l’azienda, dopo lo spaventoso calo di 84 miliardi di dollari per il comparto delle compagnie aeree che, inevitabilmente, ha inciso anche sulla piattaforma, si è trovata costretta a licenziare il 25% dei suoi dipendenti, cioè quasi 2mila persone. Chesky dichiara, tuttavia, in un’intervista alla Abc “Dal 17 maggio al 6 giugno, in un periodo di tre settimane, abbiamo raccolto più prenotazioni che nello stesso periodo dell’anno scorso. Si tratta di una ripresa stabile o di una domanda per così dire repressa? Non lo sa nessuno. Ma nessuno avrebbe mai immaginato qualcosa del genere nei periodi più difficili”

Lascia una risposta