Le Isole Eolie come rifugio sicuro

Eolie

Da diversi mesi l’arcipelago ha adottato stringenti restrizioni per arginare il rischio di contagio, e ad oggi queste misure stanno funzionando.

Semplici regole ma molto efficaci

“Vogliamo stare molto attenti. Tutte le isole, eccetto Salina, fanno parte del municipio di Lipari e, secondo le normative esistenti, gli isolani potrebbero spostarsi liberamente da un’isola all’altra ma ho deciso di adottare regole più restrittive“ Sostiene il sindaco Marco Giorgianni, responsabile dell’intero arcipelago ad eccezione di Salina. I residenti non possono spostarsi da un atollo all’altro se non per questioni urgenti, di salute o per lavoro, ed in ogni caso devono avere con sé l’autocertificazione.

Eolie

Le Isole Eolie hanno già resistito durante l’estate

Come ogni anno le Isole Eolie sono state “prese d’assalto” dai turisti e, se da una parte hanno apprezzato le aziende che vivono del turismo estivo, recuperando in agosto le perdite di giugno e metà luglio, dall’altra si è rischiato di dar vita ad una lunga serie di contagi.

Dell’arcipelago sono state colpite Lipari e Salina, che hanno segnato pochi casi, probabilmente dovuti al notevole flusso turistico estivo. Le altre cinque isole, Alicudi, Filicudi, Stromboli e Panarea invece, ad oggi, sono completamente Covid free.

Difatti, seppure la Sicilia è considerato Zona Arancione (a medio rischio), le restrizioni sono molto più dure di quelle suggerite dal Comitato Tecnico Scientifico e dal Governo, proprio per scongiurare un possibile peggioramento della situazione.

Insomma, le Isole Patrimonio UNESCO, hanno sinora fatto un eccezionale lavoro, ora non resta che proseguire in questa direzione fino al definitivo ritorno alla normalità.

Lascia una risposta