La destinazione del 2021? L’Italia! 

Italia

Secondo Travel + Leisure, rivista di viaggi con sede a New York, the Destination of the Year (la destinazione dell’anno) è l’Italia, dalla Liguria al Salento, e la celebra con un articolo.

“L’Italia è una terra fatta di bellezze significanti che il mondo intero riconosce e ama”

È cosi che la rivista esordisce, poco prima di accompagnarci in Val d’Orcia “dove i cipressi marciano in filari su colline basse e ondulate” o in Costiera Amalfitana “dove villaggi dai colori pastello scendono fino a spiagge di ciottoli e insenature segrete” ma non senza soffermarsi sulle caratteristiche pianure pugliesi “con i loro ulivi secolari e le spumeggianti cattedrali barocche”.

Italia

Il riconoscimento di Travel + Leisure

La Penisola “esprime il concetto di vacanza”

Il Belpaese è stato il primo Paese in occidente ad aver subito il Covid, con tutte le sue conseguenze, e per questo Travel + Leisure si slancia nel definire questo periodo, volto alla ripresa, come il “nuovo Rinascimento italiano”.

L’Italia ha da sempre molto da poter offrire a chi viene da lontano, ma quest’anno c’è di più, “un apprezzamento approfondito, o rinnovato, tra gli italiani della ricchezza e dell’ampiezza del patrimonio del loro Paese”. Apprezzamento, questo, che è solo un valore aggiunto. 

“Quel vecchio cliché sull’ospitalità codificata nello stile di vita italiano è in realtà un po’ vero. Infatti l’ecosistema turistico italiano è vasto. Non comprende solo hotel, aeroporti e navi da crociera, si estende in profondità nel tessuto socioeconomico del Paese. Le attività artigianali che costituiscono la spina dorsale di esperienze di viaggio consapevoli – produttori di vino, olivicoltori, locandieri, artigiani, capitani di barche, autisti e, naturalmente, guide – hanno sofferto profondamente quest’anno. Anche alcune delle istituzioni e dei siti culturali più venerati al mondo, che hanno plasmato molte delle nostre vite (e dipendono enormemente dal reddito del turismo), hanno sofferto”

Insomma, si prospetta un 2021 di ripresa, caratterizzato dalla speranza di recuperare quanto si è perso e con l’auspicio di farlo nel minor tempo possibile.

Lascia una risposta