In Valle d’Aosta il primo campeggio a ripartire!

Campeggio

La Sorgente”, campeggio della Vellée, sarà tra i primi a riaprire. Si tratta di uno dei più conosciuti campeggi della zona, proprio ai piedi del Monte Bianco, dove l’armonia della natura genera un’atmosfera unica da godere immersi nel verde, in tenda, bungalow o roulotte.

Un gioiello immerso nel verde

Abbiamo riflettuto molto sulla fattibilità e la complessità di un’apertura in sicurezza del nostro campeggio”, spiega Matteo Pellin, guida alpina di Courmayeur e gestore del camping, “ma nonostante le evidenti difficoltà e le necessarie limitazioni e regolamentazioni a cui dobbiamo attenerci in modo disciplinato, con mio fratello Luca ci siamo detti che era giusto provarci. Così ci siamo messi al lavoro”.

Il primo passo è stato senz’altro quello di ridurre i posti disponibili da 800 a 400, in modo da garantire un reale distanziamento ed una migliore fruizione dei servizi da parte di tutti. 

Il minimarket all’interno del campeggio, poi, consente alle persone di non andare altrove per acquistare beni di prima necessità, preservandosi così da possibili assembramenti. Ovviamente, tanto fuori che dentro il market ci saranno delle regole da seguire, come l’uso della mascherina o la coda per potervi accedere. 

Inoltre, le zone comuni saranno regolarmente sanificate ed igienizzate con strumenti all’ozono, in modo tale da diminuire quanto più è possibile il contagio da contatto.

Campeggio Un patto stipulato con la montagna

Sarà l’estate del turismo di prossimità ed è ragionevole pensare che, tra le varie alternative, il campeggio sarà certamente quella più gettonata, specie nelle zone di montagna. Grandi spazi e senso di libertà possono essere un giusto compromesso tra il poter partire per una vacanza e garantire il distanziamento sociale.

Tuttavia, ciò comporta un maggior numero di persone che, rispetto allo scorso anno, decideranno di partire per una avventura nel verde. Dato direttamente proporzionale al rischio di inquinare uno dei luoghi-simbolo che più di tutti rappresenta la purezza della natura. 

Dunque, si può parlare a tutti gli effetti di un atto di fiducia verso coloro che decideranno di trascorrere delle giornate in simbiosi con la montagna che li ospita.

Lascia una risposta