Google Maps guida turistica: la nuova sfida in casa Google

Google Maps guida turistica

Guide turistiche cartacee: c’è chi ama collezionarle come ricordo di tutti i luoghi visitati, chi non può farne a meno quando deve pianificare l’itinerario di un viaggio e c’è chi semplicemente è legato alla tradizione e adora maneggiare le colorate pagine al loro interno, fitte di informazioni e storie sul posto. Ma avranno ancora lunga vita i cari vecchi libricini che raccontano i luoghi turistici? I nuovi strumenti digitali potrebbero minare la loro esistenza e resistenza? Non si può ancora dire. Quel che è certo è che ora, tra i nuovi strumenti che intendono rivoluzionare il mondo delle guide turistiche, sta entrando anche il colosso Google, con il suo conosciutissimo servizio di mappatura online, Google Maps.

Tra gli obiettivi attuali di Google Maps, infatti, c’è quello di diventare la guida turistica numero uno e sta lavorando a questo attraverso lo sviluppo di una versione in realtà aumentata e di una serie di nuove funzionalità pensate per essere a misura di turista.

Facciamo qualche esempio. La scheda “Esplora i dintorni”, presente tra le funzioni di Google Maps, aggiungerà delle icone a quelle già esistenti (tra di loro ristoranti, bar, attrazioni e altro) tutte rivolte a soddisfare al meglio la ricerca e l’esperienza dell’utente-turista in base ai suoi desideri e bisogni.

Parlando di hotel, oltre a poter vedere quali sono le strutture ricettive vicine al punto di interesse, sarà anche possibile selezionarle in base alle proprie preferenze, riducendo ad esempio la ricerca a quelle che accettano gli animali domestici, che offrono la colazione gratuita o che sono dotate di piscina o palestra.

Lo stesso vale per i ristoranti. Se si è in vacanza con l’intera famiglia e si cerca un locale perfetto per mangiare con i bambini, si può limitare la selezione ai ristoranti family friendly. Ma c’è ancora di più. Ad esempio, chi guida un’auto elettrica, sul nuovo Google Maps potrà trovare i terminali di ricarica e sapere perfino se sono occupati in quel momento, in modo tale da evitare code e attese.

Insomma, ovunque ci si trovi, con questa nuova tipologia di guida turistica sarà possibile muoversi in totale tranquillità tra le più belle attrazioni del mondo, rimanendo sempre aggiornati sui servizi a disposizione nei dintorni. Una guida turistica tutto compreso, quindi, forse non adatta a chi non vuole avere la sensazione di essere spiato o a chi è affezionato alla tradizionale guida da sfogliare e riporre poi tra i ricordi nella propria libreria.

Lascia una risposta