Con un vaporetto tra i vigneti italiani!

Vaporetto

Treni d’epoca che attraversano vigneti e filari colorati dall’autunno. Riparte in sicurezza, nonostante la situazione sanitaria delicata, l’iniziativa lanciata dalla Fondazione FS con diversi progetti in tutta Italia.

Si parte da Piemonte e Toscana

In partenza da Torino Porta Nuova c’è il Treno del Vino alla volta di Canelli, celebre borgo piemontese conosciuto per il suo “secondo paese” sotterraneo. Al di sotto delle case, infatti, si trovano chilometri e chilometri di cantine, ormai storiche, scavate nel tufo calcareo dal XVI secolo.

Proprio ieri, 27 settembre, a Canelli si è tenuto l’evento “Città del Vino”, approfittando della fermata del vaporetto per svolgere in paese degustazioni, mercatini, eventi musicali e folkloristici, tipici del luogo. Oggi, invece, il Treno del Vino viaggia verso Nizza Monferrato dove, su prenotazione, si potrà visitare la fascinosa città.

Spostandoci un po’ più a sud, più precisamente in Toscana, troviamo in partenza il 4 ed il 25 ottobre il Treno Natura. Storico convoglio con locomotiva a vapora e carrozze “Centoporte” che da Siena si dirige a Monte Amiata, passando per il Parco della Val d’Orcia e le Crete Senesi. 

Terra del Brunello, incantevole e suggestiva. L’ultimo tratto, fino Montalcino, però, per vari motivi, si percorrerà in bus, 18 chilometri tra i vigneti che producono il Sangiovese. 

VaporettoL’iniziativa continua anche in Campania e Sicilia

Il 4 ottobre, in concomitanza al Treno Natura, parte anche l’Irpina Express, che da Benevento arriva ad Paternopoli, attraversando Avellino e Lapio. Il vaporetto è un ALn668, sigla che ai più non dice molto, ma è sufficiente visualizzare un treno a vapore che percorre vigneti e filari, peraltro lo stesso modello di automotrice che percorre la stessa tratta di 50 anni fa, per immaginare quanto può essere suggestivo. L’Irpina Express caratterizza un viaggio già di per sé molto vivace, una volta scesi dl treno, infatti, i passeggeri potranno fare trekking tra le vigne, vedere da vicino la vendemmia ed, ovviamente, degustare vini. L’iniziativa, degustazione a parte, è rivolta anche ai bambini. 

A chiudere questo splendido progetto, il 29 novembre, sara il Treno del Marsala, storico vaporetto che dalla stazione di Palermo Centrale arriverà sino a Marsala, eletta nel 1987 “Città del Vino”. In città si potranno visitare aziende, cantine e stabilimenti, oltre che il caratteristico centro storico.

Per questi, ma anche altri, viaggi storici è necessaria la prenotazione. 

Lascia una risposta