Lovesouthitaly: si parte dalla Calabria!

Calabria

Dopo la Bit di Milano Borghi Mediterranei punta alla valorizzazione del Mezzogiorno

Riuscendo a mettere d’accordo gli amanti del mare e della montagna, la Calabria si presenta nel migliore dei modi, schierandosi tra le regioni con il più alto potenziale turistico in Italia.

Ciò che rende speciale questa terra, oltre la variopinta identità culturale, è certamente il litorale che offre scorci paesaggistici tali da suscitare interesse in tutto il mondo.

Interesse, questo, che si traduce facilmente in attenzione da parte dei tour operator esteri che benvolentieri si orientano verso le alternative presentate alla Bit di Milano da Gianluca Colaci, che debutta come catalizzatore di esperienze nel sud Italia ed in particolare nella regione calabra.

Dopo la sinergia riscontrata dalla Borsa Internazionale del Turismo si è oramai già passati al clou della fase operativa che, a breve, permetterà di accogliere il grande interesse degli operatori, in particolare israeliani e canadesi, propensi verso pacchetti turistici che abbracciano tanto la costa jonica e tirrena quanto l’entroterra con le aree parco di Pollino, Silla ed Aspromonte.

In particolare un tour dedicato alle famiglie e ad alcune fette di turismo religioso, con particolare attenzione per quello israeliano che trova nella costa dei Cedri un prezioso agrume calabrese utilizzato per la festa del Sukkoth o i gruppi curiosi di “sbirciare” tra le tradizioni identitarie della Calabria che regalano emozioni difficili da dimenticare.

La partnership tra la Memo srl e gli operatori esteri: accoppiata vincente!

Sono le relazioni tra il tour operator Memo srl di Borghi Mediterranei e gli operatori esteri che proprio in questo periodo stanno concretizzando viaggi da tracciare lungo la dorsale calabrese.

Come? Dando forma a numerosi pacchetti molto interessanti, scegliendo meticolosamente tra le varie mete da proporre ai turisti stranieri, ma anche consentendo loro sia di vivere le realtà offerte dai parchi ambientali come quello del Pollino o della Silla, dei borghi come quello di Gerace o di Bova, sia di assaggiare le specialità locali come il bergamotto calabro.

Parola a Gianluca Colaci

“Sinergie utili a rafforzare il sistema di offerta” spiega Gianluca Colaci “che ci vede in prima linea nella creazione di un grande portale di destinazione turistica denominato Lovesouthitaly che sempre più si conforma e si arricchisce della collaborazione strategica con tutti coloro che di turismo si occupano nel Mezzogiorno” ed in relazione alla collaborazione con la Memo Srl azienda partner continua “Lavorare in stretta collaborazione con gli operatori della Calabria in particolare e del Sud in generale unitamente al sistema dei comuni virtuosi, che hanno sposato il turismo come modello di economia di scala sostenibile, ci permette di guardare con fiducia al potenziale turistico delle aziende del territorio operanti nel settore per raccontare insieme a noi, al mondo intero, la bellezza attrattiva del Sud che incanta il viaggiatore e lo arricchisce di contenuti, storia, esperienze che solo al Sud è possibile realizzare integrando borghi, contenitori di arte, tradizioni, religiosità, esperienze”.

Lascia una risposta