Astroturismo: quando sono le stelle a muovere il turismo

Astroturismo

Astroturismo: è una delle tante proposte di turismo sostenibile portate da poco in Italia e pensate per allontanare le persone dalla frenesia cittadina, dallo smog e dall’evidenza delle cose create dall’uomo, per lasciare di nuovo spazio alla natura autentica, in una delle forme migliori in cui si manifesta: le stelle.

Un’esperienza sicuramente di forte impatto visivo ed emozionale, da vivere almeno una volta nella vita, scegliendo uno dei “cieli più belli d’Italia”, ovvero quelli certificati da Astronomitaly, il primo progetto di sviluppo del Turismo Astronomico in Italia, come nuova forma di turismo responsabile e sostenibile, che rispetti la natura e tuteli il patrimonio celeste.

“L’idea nasce dal mio amore per il nostro territorio, per i viaggi e l’astronomia. Tutte passioni che ho coltivato durante i miei studi. Ma non solo, da responsabile di un Osservatorio, ho sempre considerato il cielo come parte integrante della natura”, spiega Fabrizio Marra, founder di Astronomitaly.

Ma come si fa ad ottenere la certificazione di “cielo più bello d’Italia”? Poco inquinamento luminoso, una location che dia la possibilità di ammirare il cielo ma che, allo stesso tempo, sia fornita, a breve distanza, delle necessarie aree di ristoro e soggiorno.

L’ultimo ad essersi aggiudicato il riconoscimento di cielo più bello è il comune trentino di Ossana, nella Val di Sole, dove sono state individuate due località ideali per l’osservazione: il Rifugio Malga del Doss e la località Valpiana.

Potrebbe sembrare che l’ astroturismo si rivolga a pochi, esperti del settore, ma non è così:Tutti possono essere degli astroturisti: curiosi e appassionati che vogliono provare delle esperienze diverse”, continua Marra.

Allora perché non concedersi anche solo un weekend alla scoperta della natura meno tangibile ma più affascinante? I luoghi perfetti per osservare le stelle sono quelli situati nelle aree rurali, che Astronomitaly promuove con orgoglio, pubblicizzando un’Italia meno conosciuta ma che regala spettacoli anche più suggestivi di quella più famosa e tradizionalmente visitata.

Lascia una risposta