Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

In viaggio con i propri animali: l’Italia al top nel turismo pet-friendly



In viaggio con i propri animali: l’Italia al top nel turismo pet-friendly

Fino al 2014, l’Italia non rientrava tra le località più accoglienti per chi sceglieva di viaggiare insieme ai propri animali. In questi ultimi anni, però, la tendenza è notevolmente cambiata e anche il Belpaese ha scoperto il business del turismo pet-friendly.

Circa la metà degli hotel sul nostro territorio è in grado di accogliere i nostri animali e lo sono anche ristoranti, stabilimenti balneari, campeggi e persino compagnie di trasporto.

Secondo l’ultimo rapporto dell’Associazione nazionale delle imprese per l’alimentazione e la cura degli animali (Assalco) e Zoomark, sembra addirittura che questo dato porti l’Italia a superare la media europea. Se in Italia la metà degli alberghi è pet-friendly, nel resto d’Europa la media sembra attestarsi al 40%, mentre si ferma al 37% a livello mondiale.

Un dato ancor più elevato emerge da un sondaggio di Booking.com, che segnala oltre 67mila strutture a misura di cani e gatti, il 57% del totale, al di sopra della media di Paesi come la Svizzera (52,4%) o la Germania (52,3%).

Kayak, invece, monitorando negli ultimi mesi le ricerche degli utenti intenzionati a partire per le vacanze estive con il proprio fido compagno, ci rivela che la maggior parte delle città più accoglienti si trova in Emilia Romagna, regione che si dimostra, quindi, anche in questo senso, un’ottima area ricettiva.

Un’altra area interessante è la provincia di Trento, che ha promosso un progetto su misura. Ha censito 1.600 strutture che accolgono gli animali, creando una mappa che indica anche quelle attrezzate per i cani di grande taglia. La provincia ha inoltre sostenuto l’apertura di bau beach, spiagge sui laghi di Garda e Ledro aperte agli animali, e offerte turistiche specifiche, come il noleggio di biciclette dotate di carrellino in cui sistemare il cucciolo. Infine, ha messo a disposizione una rete di veterinari disponibile 24 ore su 24.

Anche alcune compagnie di trasporto si stanno adeguando. Trenitalia ha previsto, per questa estate, un sovrapprezzo di cinque euro sui treni nazionali, Alitalia e Lufthansa hanno tariffe specifiche per i viaggi in stiva o in cabina. Più difficile, invece, portare con sé animali se si viaggia con compagnie low cost, non attrezzate se non per cani di piccola taglia, come nel caso di Vueling.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa