Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo online: l’intrigo di Facebook ai danni di Google



Turismo online: l’intrigo di Facebook ai danni di Google

Lo scenario del Turismo online alla luce dello “scontro” tra Facebook e Google

Già diversi mesi fa il blog Turismo Uninform evidenziò in un lungo e dettagliato articolo la rapidità, e se vogliamo pericolosità, dell’avvicinamento dei principali Social Media nei confronti dei motori di ricerca per il monopolio dell’advertising online.

In quell’occasione il blog Turismo Uninform richiamò l’attenzione degli affezionati lettori non solo sull’enorme quantità di dati sensibili e contenuti testuali, fotografici e video presenti su piattaforme social come Facebook,Twitter, Foursquare, Flickr, Linkedin, ecc., ma anche, e soprattutto, sui trend di utilizzo di questi canali da parte dell’utenza finale, sempre più orientata a servirsi dei Social Media come un vero e proprio motore di ricerca alternativo a Google.

Ebbene, ad ulteriore conferma di questa inopinabile e consolidata tendenza, fa eco la recente vicenda relativa al maldestro e goffo tentativo orchestrato da Facebook nei confronti di Google con l’obiettivo di screditare in materia di privacy il motore di ricerca più famoso al mondo.

Nello specifico, il popolare Social Network avrebbe assoldato una nota società di pubbliche relazioni – la Burston-Marsteller – per divulgare e promuovere, su autorevoli blog e media, una serie di articoli molto critici in merito alla tutela della privacy da parte del gigante di Mountain View.

La vicenda è emersa grazie a Chris Soghoian, titolare di un noto blog dedicato a questioni di sicurezza in rete e tecnologie informatiche, nonché collaboratore della testata giornalistica USA Today e consulente della FTC (Federal Trade Commission) il quale, dopo aver chiesto invano chiarimenti in merito alla richiesta dell’agenzia di pubbliche relazioni, ha deciso di divulgare lo scambio di email.

L’oggetto dell’iniziativa riguardava Social Circle, un servizio ideato e sviluppato da Google che consente agli utenti Gmail di seguire non solo gli aggiornamenti online del proprio network di amici, ma anche dei loro contatti, quelle che il motore di ricerca di Mountain View definisce connessioni secondarie.

Stando alle dichiarazioni di Facebook, questo servizio infrange le norme sulle privacy e consente a Googledi costruire dossier personali su milioni di utenti, in flagrante violazione degli accordi di Google con la Federal Trade Commission”.

Messo alle strette, il Social Network di Mark Zuckerberg non ha potuto far altro che confermare il rapporto in essere con la Burston-Marsteller, precisando, però, che l’azione intrapresa non era volta a screditare il motore di ricerca ma, piuttosto, tesa alla divulgazione di informazioni disponibili e fruibili in Rete liberamente.

Diverso, invece, il tenore delle dichiarazioni della Burston-Marsteller secondo cui era sì giusto sollevare questioni di questo tipo ma che l’approccio adottato – nello specifico l’anonimato del cliente – non è stato conforme alle politiche interne dell’azienda.

Insomma, una brutta vicenda all’interno della quale Facebook ne esce visibilmente danneggiata nell’immagine aziendale e che apre nuovi scenari sia sul fronte dell’advertising online che su quello della privacy.

Qual è la tua opinione al riguardo? Quanto questa vicenda inasprirà la battaglia per il monopolio dell’advertising online? Quali saranno le prossime mosse di Google e Facebook? Quali ripercussioni ci saranno per l’intero comparto del Turismo? Quali strategie distributive e promozionaliritieni che i due rivali possano intraprendere nel breve periodo

Sei un operatore turistico e desideri raccontare la tua testimonianza sul blog Turismo Uninform? Lascia un tuo commento e condividi i tuoi consigli, suggerimenti, opinioni e best practices con tutti i lettori del blog.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa