Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo Online: istruttoria Antitrust su Expedia, Edreams e Opodo



Quest’oggi sul blog di Turismo Uninform pubblichiamo la recentissima notizia apparsa qualche giorno fa sulle maggiori testate giornalistiche d’informazione e di settore e relativa alle tre istruttorie intraprese dall’Autorità Garante della concorrenza nei confronti delle notissime Online Travel Agencies (OTA) ExpediaEdreamsOpodo per “pratiche commerciali sospette” e che ha creato non poco scompiglio ed allarmismo nel mondo della distribuzione online e del Travel 2.0.

In questo caso l’attenzione dell’Antitrust si è concentrata sulle tre agenzie di viaggio online in seguito alle numerose denunce e lamentele presentate da molti consumatori anche attraverso il Contact Center dell’Autorità (800.166661) e a finire sotto la lente del Garante non saranno soltanto le modalità con le quali questeOnline Travel Agency (OTA) pubblicizzano i propri servizi, ma oggetto dell’istruttoria sarà anche il meccanismo sotteso alla riscossione dei pagamenti dei vari pacchetti vacanza, dei voli e dei soggiorni.

Nel dettaglio, il Garante avrà l’ingrato compito di analizzare e verificare la chiarezza e la trasparenza delle tariffe e delle offerte pubblicizzate dalle tre società online e accertare se esse siano di fatto ambigue e poco aderenti alla realtà, così come denunciato negli esposti presentati dai consumatori.

Sono stati numerosi, infatti, quei consumatori che hanno lamentato una mancata trasparenza sia nella promozione dei prodotti e dei relativi prezzi pubblicizzati dai tre tour operator online che nelle condizioni relative alla prenotazione. Nel caso di Edreams ed Expedia, poi, il Garante dovrà chiarire anche le ragioni delle lunghe attese che alcuni clienti hanno dovuto sopportare per ottenere il riconoscimento del rimborso di alcune transazioni mai attuate.

La decisione di aprire queste istruttorie giunge sulla scia di quelle intraprese nel 2009 dalla stessa Autorità nel comparto Viaggi e Turismo per il quale sono state inflitte sanzioni per oltre 2 milioni di euro. Anche in questo caso l’Antitrust aveva sanzionato proprio la differenza fra quanto veniva pubblicizzato e quanto poi effettivamente offerto. Se anche in questo caso tali pratiche commerciali dovessero essere accertate, il Garante potrà comminare una sanzione fino a un massimo di 500.000 euro a ciuascuna agenzia di viaggi online.

Senza mettere in alcun modo in dubbio la buona fede, la professionalità e le modalità operative di Expedia, EdreamsOpodo, società che hanno contribuito significativamente ad esportare il mercato turistico sul web e che godono di assoluto rispetto  e stima, si impone a questo punto una seria e profonda riflessione da parte di tutti i soggetti coinvolti nella filiera distributiva online affinchè il consumatore possa avere in maniera chiara, trasparente, e senza alcuna ambiguità, la visione comopleta ed esaustiva di ciò che sta acquistando.

Un approccio di questo tipo sarebbe in grado non solo di elevare significativamente il livello qualitativo della fruibilità del servizio offerto ma sarebbe altresì in grado di migliorare ulteriormente la credibilità di un canale distributivo, quello online, dalle potenzialità e dai margini di crescita importanti.

Continua a seguire il blog di Turismo Uninform

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa