Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo online: il mercato dei viaggi online in Italia secondo PhocusWright



Turismo online: il mercato dei viaggi online in Italia secondo PhocusWright

Quello del viaggi online, ne sono assolutamente consapevoli gli attenti lettori del blog Turismo Uninform, è un mercato che negli ultimi anni, specialmente in Europa, ha vissuto una stagione di particolare successo non solo in termini di volumi di prenotazioni, ma anche, e soprattutto, per i margini che gli operatori  turistici presenti sul web, OTA (Online Travel Agency) in primis, sono stati in grado di realizzare grazie al sapiente utilizzo deicanali promozionali e distributivi messi a disposizione da Internet.

 

Ad oggi, lo slancio produttivo dell’intero comparto europeo del Travel online non mostra alcun segno di arretramento e, al contrario, i dati più recenti e gli studi di settore più autorevoli evidenziano un inconfondibiletrend di crescita piuttosto significativo anche per i prossimi 2/3 anni e che dovrebbe interessare indistintamente sia i fornitori online come gli hotel, le compagnie aeree, le compagnie di crociere, gli alberghi diffusi, i Tour Operator, i B&B, gli alberghi diffusi, i vettori ferroviari e i villaggi turistici che gli intermediari online come ad esempio le OTA (Online Travel Agency), senza ombra di dubbio i soggetti della filiera distributiva online più coinvolti nell’intermediazione.

 

Ed è proprio alla luce di queste considerazioni preliminari che quest’oggi ilblog Turismo Uninform desidera condividere con gli affezionati e numerosi lettori i risultati emersi da un prestigioso studio dedicato al fenomeno delTurismo Online in Italia, l’Italian Travel Overview Report, realizzato daPhocusWright, l’ente di ricerca sull’industria turistica e sull’Ospitalità più autorevole al mondo, divulgati in occasione dell’ultima edizione del BTO(Buy Tourism Online) tenutasi presso la Stazione Leopolda di Firenze soltanto la scorsa settimana.

 

Cio che immediatamente salta agli occhi dalla lettura dell’Italian Travel Overview Report di PhocusWright riguarda due dati in particolare.

 

Nello specifico, il primo dato si riferisce ai volumi complessivi generati dall’industria turistica italiana che è stata in grado di movimentare nel corso del 2011 ben 18,4 miliardi di euro, il 18% dei quali (4,2 miliardi di euro) è stato intermediato online. Insomma, una conferma di come ilTurismo rappresenti per l’Italia un asset di importante rilevanza strategica per l’intera economa del Paese.

 

Il secondo dato, invece, riguarda le proiezioni del mercato per il 2013. Ebbene, stando sempre a quanto emerso dall’Italian Travel Overview Report, per quell’anno il mercato turistico italiano avrà raggiunto quota 19,6 miliardi di euro, la cui componente online salirà di ben due punti percentuali attestandosi al 20% e sfiorando i 5 miliardi di euro!

 

Ma c’è molto di più nello studio condotto da PhocusWright relativamente almercato turistico italiano. Florence Kaci, Direttrice Commerciale EMEA e Specialista del mercato europeo in forza a PhocusWright ha evidenziato con particolare acume le tendenze italiane ed europee comparandole con itrend rilevati per i mercati più maturi come gli USA.

 

Ebbene, se complessivamente la quota di mercato turistico per leisure ebusiness organizzato e transato via web dagli Statu Uniti d’America è pari al 39% del totale, l’Europa fa registrare il 36% ma con tassi di crescita molto più dinamici.

 

All’interno del contesto europeo, poi, l’Italia presenta una quota di mercato turistico via web molto al di sotto di quella europea, appena intorno al 20%, un segnale comunque piuttosto evidente dell’ampio margine di espansione che interesserà nei prossimi anni il nostro Paese.

 

Se i volumi di prenotazioni e di fatturato attraverso il web si sono attestati in Europa intorno al 36%, secondo l’Italian Travel Overview Report di PhocusWright la vera chiave di sviluppo futuro per il mercato italiano risiederà nelle tecnologie Mobile grazie all’impressionante diffusione di cellulari e smartphone presenti nel nostro Paese, ampiamente al di sopra della corrispettiva media europea.

 

Del resto, come certificato dalla stessa analisi di PhocusWright, lapenetrazione del Mobile all’interno del mercato dei viaggi online continua a crescere progressivamente, soprattutto tra i cosiddetti “business frequent travellers”, il cui 75% che compie oltre 5 viaggi di lavoro all’anno fa registrare un utilizzo particolarmente assiduo degli smartphone inambito turistico come la ricerca e prenotazione di hotel, voli e trasporti in generale, ma anche mappe e servizi geolocalizzati.

 

A questo punto, il blog Turismo Uninform desidera richiamare fortemente l’attenzione di tutti gli operatori turistici italiani, siano essi catene alberghiere, hotel indipendenti, compagnie di crociera, compagnie aeree, vettori ferroviari, B&B, Tour Operator, OTA (Online Travel Agency), alberghi duffusi, agriturismo, villaggi turistici, ecc. non solo sulle enormi potenzialità offerte delle tecnologie Mobile e dei servizi geolocalizzati, ma anche, e soprattutto, sulla necessità di elaborare, sviluppare ed implementare nuove strategie promozionali e distributivefondate sempre di più su un approccio multicanale in grado di favorire un livello di User Engagement ancora più elevato ed integrato.

 

Cosa ne pensi dei risultati emersi dall’Italian Travel Overview Report diPhocusWright? Ritieni fondate le previsioni di crescita del Turismo onlinein Italia? Per quale prodotto/servizio turistico prevedi maggiori margini di crescita rispetto alla globalità dell’offerta turistica online?

 

Che tu sia un operatore turistico che utilizza il web come canale d’intermediazione della tua offerta turistica o un appassionato di Travel 2.0 e distribuzione online, lascia un tuo commento sul blog Turismo Uninform e condividi la tua opinione con tutti i lettori. I tuoi consigli ed i tuoi suggerimenti saranno necessari per avviare un nuovo dibattito sul futuro dei viaggi online e sul ruolo, sempre più centrale e strategico, delladisintermediazione.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa