Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo online: i trend del 2013



Turismo online: i trend del 2013

Social Media,tecnologie Mobile, distribuzione online, SEO (Search Engine Optimization), Web Marketing, OTA (Online Travel Agency), GDS (Global Distribution System), IDS (Internet Distribution System), SMM (Social Media Marketing) e SEM (Search Engine Marketing), sono solo alcuni dei termini più ricorrenti per chi si occupa di Travel 2.0, un mercato al quale ilblog Turismo Uninform ha sempre guardato con interesse ed attenzione a causa dell’elevato potenziale di sviluppo che il comparto è in grado di esprimere.

 

Del resto, non stupisce che il Turismo online rappresenti oggi per i principali detentori di offerta turistica, in particolar modo gli hotel ecompagnie aeree, non solo una delle maggiori fonti di ricavo, ma anche ilcanale di prenotazione e vendita privilegiato da un numero sempre più elevato di viaggiatori.

 

Ed è proprio sulla base di queste brevi considerazioni preliminari che quest’oggi il blog Turismo Uninform desidera condividere con gli affezionati e sempre più numerosi lettori i risultati del Travel Distribution Summit North America 2012, un’occasione d’incontro di altissimo livello durante il quale oltre 500 figure manageriali provenienti da prestigioserealtà turistiche internazionali si sono confrontate non solo in merito allapianificazione strategica delle diverse attività online da attuare per il 2013,  ma anche, e soprattutto, sulla capacità e necessità di intercettare le nuove tendenze comportamentali dell’utenza online.

 

Prima di passare in rassegna i temi affrontati nel corso del Travel Distribution Summit North America 2012, però, il blog Turismo Uninform desidera richiamare l’attenzione degli appassionati lettori sull’autorevolezza e prestigio del soggetto promotore dell’evento.Eyefortravel, nota società attiva nel campo della business intelligence al servizio del settore viaggi e Turismo.

 

Al di là delle quattro macro aree di intervento individuate dai professionisti della distribuzione online partecipanti al Travel Distribution Summit North America 2012, e che fra un attimo analizzeremo nel dettaglio, un aspetto ha trovato tutti d’accordo: orientare tutti i futuri investimenti online sulle esigenze dell’utente.

 

Del resto, posizionare l’utenza al centro delle proprie strategie distributive e promozionali online coincide con la crescente importanza del canale distributivo online al quale gli operatori turistici, siano essi Tour Operator, OTA (Online Travel Agency), catene alberghiere, hotel indipendenti, compagnie di crociere, agriturismo, noleggio auto,compagnie aeree, alberghi diffusi ecc., assegnano risorse sempre più consistenti ed ingenti.

 

Ma veniamo ora all’analisi delle quattro tendenze che segneranno ilTurismo online del 2013 individuate nel corso del Travel Distribution Summit North America 2012.

 

Stando a quanto emerso nel corso del prestigioso evento patrocinato daEyeforTravel, il comparto del Travel 2.0 per il 2013 farà registrare una maggiore digitalizzazione del marketing il cui effetto diretto comporterà, da un lato, una drastica riduzione delle risorse allocate per il marketing tradizionale e, dall’altro, un conseguente incremento dei budget a favore delle attività promozionali online.

 

La maggiore disponibilità di risorse di cui beneficerà il Web Marketing nel corso del 2013 non può, però, essere svincolata dall’enorme potenzialità ed importanza dei Social Media e delle tecnologie Mobile, canali che, secondo gli analisti intervenuti al Travel Distribution Summit North America 2012, rappresenteranno una delle maggiori leve di sviluppo utilizzate dalle realtà turistiche internazionali.

 

Un’ulteriore tendenza rilevata dai professionisti di distribuzione onlineintervenuti al Travel Distribution Summit North America 2012 riguarda lapersonalizzazione dell’esperienza online vissuta dai viaggiatori. Nello specifico, infatti, l’analisi dei dati comportamentali dell’utenza onlinesuggerisce una maggiore attenzione nei confronti delle esigenze e delle aspettative degli utenti, questione risolvibile con risultati sempre più personalizzati ed ulteriormente calibrati sulle ricerche da essi effettuate.

 

L’ultima tendenza individuata dagli analisti partecipanti al Travel Distribution Summit North America 2012 per il comparto turistico online del prossimo anno riguarda, invece, il potenziamento di quella che gli addetti ai lavori definiscono come “experiential travel” e che si orienta nella medesima visione della centralità dell’utenza.

 

Nello specifico, infatti, con questa terminologia ci si riferisce alla capacità degli operatori turistici di saper offrire ai propri utenti un’esperienza di viaggio il più possibile completa, integrata, unica, irripetibile e con contenuti assolutamente rilevanti e pertinenti che passa per la trasparenza, la comunicazione, il servizio al Cliente e il legame al brand nel tempo.

 

Insomma, il Turismo online per il 2013 ha deciso di mettere al centro di tutte le sue strategie distributive e promozionali sia l’utenza che l’esperienza di viaggio nella sua essenza. Operatori turistici siete avvertiti!

 

E tu, cosa ne pensi delle tendenze individuate dagli specialisti del Travel Distribution Summit North America 2012? Quali scenari intravedi per ilTurismo online in Italia? In che modo il Travel 2.0 sarà in grado di proporsi al come valida alternativa al mercato tradizionale?

 

Che tu sia un operatore turistico di lungo corso o un appassionato didistribuzione online, Social Media, Web Marketing, SEO (Search Engine Optimization) e Turismo in generale, raccontaci la tua testimonianzaprofessionale e condividila con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

 

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai voce a tutte le tue opinioni segnalandoci di volta in volta i tuoisuggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e, perché no, quelle che ritieni essere le best practice più efficaci. Saremo lieti di poterne discutere approfonditamente insieme ed avviare un nuovo dibattito dedicato al futuro del Turismo online, della distribuzione online e delTravel 2.0.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa