Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo online: Google+ rimodellarà il futuro dei Social Media?



Turismo online: Google+ rimodellarà il futuro dei Social Media?

Negli ultimi articoli il blog Turismo Uninform si è più volte occupato dell’ingresso di Google nel mercato del Travel 2.0 e dei Social Media grazie al lancio del suo Social Network ribattezzato immediatamente Google+.

In quelle occasioni si è evidenziato non solo il carattere fortemente innovativo del Social Network di casa Google, ma anche – e soprattutto – l’elevato potenziale rivoluzionario in grado di impattare profondamente, ridisegnandoli, sia gli scenari futuri delle ricerche online e dei Social Media stessi che gli sviluppi del comparto turistico in generale e del Travel 2.0 in particolare.

Da quando, alla fine di Giugno, Google+ ha fatto la sua comparsa, i blog ed i forum di mezzo mondo specializzati in SEO (Search Engine Optimization) e Social Media hanno cominciato a dibattere sulle reali conseguenze che tale ingresso genererà in particolare su due fronti: il posizionamento deiplayer turistici sui motori di ricerca – siano essi compagnie aeree, Tour Operator, hotel e catene alberghiere, compagnie di crociera, villaggi turistici, agenzie di viaggio, OTA (Online Travel Agency), B&B,agriturismo, alberghi diffusi, ecc. -, e le strategie distributive,promozionali e comunicazionali da implementare sulle piattaforme Social.

Ebbene quest’oggi sul blog Turismo Uninform condivideremo con gli affezionati e numerosi lettori non solo le principali tendenze di mercatoindividuate dagli analisti a fronte dell’ingresso di Google+ ma anche le considerazioni della Redazione al fine di promuove nuovamente un ampio ed approfondito dibattito sul futuro del Travel 2.0.

La prima preoccupazione sollevata dai blog e dai forum specializzati risiede nel posizionamento sui motori di ricerca assegnato  dagli algoritmi cheGoogle sembra aver modificato. In effetti, sebbene il loro funzionamento non venga mai reso noto, sia l’implementazione del pulsante +1 all’interno delle SERP (Search Engine Results Page) che il massiccio sviluppo distrumenti Social di recente introduzione, sembrano suggerire un maggiore coinvolgimento del fattore umano nell’assegnazione del ranking dei risultati.

Seguendo questa logica, quindi, gli analisti tendono a raccomandare alle aziende operanti nel Turismo online da un lato l’integrazione del pulsante +1 con l’obiettivo di favorire sia la diffusione e la condivisione delle proprie pagine web che una maggiore e più efficace indicizzazione sui motori di ricerca e, dall’altro, l’istituzione di una formazione specifica da estendere all’intera struttura aziendale volta al consolidamento di una maggiore consapevolezza sul reale valore dei contenuti e, quindi, delle strategie promozionali e distributive globali.

Operativamente, tale attività dovrebbe necessariamente passare per un’attenta disamina del contenuto web che sia sufficientemente in grado di misurarne l’efficacia e l’autorevolezza ma che, al contempo, sappia altresì assegnare una maggiore priorità non solo a tutte le pagine chiave del sito ma anche, e soprattutto, all’integrazione di diverse tipologie di design e contenuto in modo da intercettare più facilmente le ricerche online degli utenti e favorirne la diffusione tramite il pulsante +1.

Su questo punto, il blog Turismo Uninform ritiene che, senza alcuna ombra di dubbio, Google si stia focalizzando in maniera evidente sulla qualità dell’esperienza offerta dai siti web specializzati in viaggi e vacanze, soprattutto per quanto riguarda le realtà UGC (User Generated Content) che consentono la pubblicazione di recensioni, commenti e consigli, ma in questa fase il motore di ricerca di Mountain View appare tuttora poco efficace rispetto a Facebook nella comprensione univoca delle tendenze, dei gusti e delle abitudini degli utenti.

La strada intrapresa da Big G con il suo Google+ si muove certamente in questa direzione ma gli esiti sul breve e medio periodo risultano essere ancora poco chiari e sfuggenti.

Il secondo aspetto dibattuto sui blog e sui forum sopra citati riguarda le future evoluzioni di Google+ e le ricadute per i principali Social Networkcome Facebook, Twitter, Linkedin, Foursquare, YouTube, ecc.

Ebbene, considerato che soltanto dalla fine di Giugno sono già oltre 10 milioni gli utenti che utilizzano il Social Network di Google, seppur in versione beta, è verosimile immaginare che, dal momento in cui la piattaforma passera alla versione definitiva, l’utenza attiva si diffonderà rapidamente a ritmi estremamente sostenuti.

Inoltre, il numero di utenti GMail così come quello di utilizzatori di deviceMobile Android continuano a crescere giorno dopo giorno, un elemento, questo, che rende molto probabile l’adozione automatica di Google+ come Social Network.

Gli analisti, quindi, propendono per una massiccia affermazione del Social Network di casa Google che, addirittura, potrebbe essere in grado di rimodellare totalmente il mercato dei Social Media e le modalità di comunicazione e condivisione dell’utenza finale.

Anche su questo punto, il blog Turismo Uninform desidera introdurre alcuni elementi di riflessione in merito alle premesse ideologiche di questo approccio. Nello specifico, allinearsi a questa visione significa, sostanzialmente, ritenere che tutti gli utenti si comportino esattamente allo stesso modo e che i giudizi o commenti espressi tramite il pulsante +1siano sinonimo di autorevolezza e fiducia.

A questo punto la domanda sorge spontanea: davvero i contatti di un Social Network pensano ed agiscono in maniera univoca esprimendo le stesse preferenze e condividendo gli stessi contenuti? E soprattutto, le loro indicazioni sono realmente così affidabili nella scelta di un determinatoprodotto o servizio turistico?

Al blog Turismo Uninform piace pensare che, indipendentemente dalle preferenze accordate dai propri contatti, comunque un elemento di indiscutibile influenza sull’utenza finale, i Social Network rappresentano il luogo ideale all’interno del quale esprimere, affermare e traferire la propria individualità, anche e soprattutto aziendale. E’ questo il reale motivo che ha portato al successo Social Media del calibro di Facebook, Twitter,YouTube, Foursquare, Linkedin e così via.

La funzionalità Circles di Google+, con la quale l’utente ha la possibilità di creare gruppi all’interno del proprio network di contatti, promette di veicolare contenuti specifici a gruppi specifici di contatti. Su una comunità globale di utenti che si avvicina oramai al miliardo, sarà davvero questo l’elemento in grado di rivoluzionare e rimodellare il futuro dei Social Media? Ai posteri l’ardua sentenza…

Quali scenari futuri intravedi per il posizionamento sui motori di ricercadelle maggiori realtà turistiche internazionali? Quanto Google sarà realmente capace di influenzare sia i risultati di ricerca disponibili nelleSERP (Search Engine Results Page) che le scelte degli utenti tramite ilpulsante +1? Come cambierà la distribuzione online? Quali strategie distributive e promozionali implementeranno i maggiori Social Networkper contrastare il progetto della Social Search di Google per evitare l’erosione di quote di mercato relativamente all’Advertising online?

Se sei un operatore turistico professionista o un fervido appassionato diTurismo e Travel 2.0, condividi con tutti i lettori del blog Turismo Uninform la tua testimonianza diretta con i Social Media ed i motori di ricerca. Lascia un tuo commento sul blog e dai voce alle tue opinioniillustrandoci i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli e le tue raccomandazioni.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa