Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo online: come cambia la disintermediazione



Gli affezionati e sempre piú numerosi lettori del blog Turismo Uninform saranno sicuramente a conoscenza delle note e recenti vicende legate ai contrasti distributivi tra la compagnia aerea statunitense American Airlines ed Expedia ed Orbitz, due delle piú celebri ed importanti Online Travel Agency (OTA) internazionali.

Ebbene, questo tentativo di riassetto dei rapporti commerciali da parte diAmerican Airlines nei confronti dei canali distributivi online rappresenta soltanto una una delle piú evidenti dimostrazioni di come e quanto stia radicalmente mutando lo scenario della disintermediazione.

 

Infatti – sebbene in questo caso gli interlocutori online siano meno blasonati poiché titolari di domini “secondari” del calibro di CheapOair.com eVegas.com – nella stessa identica direzione si sta muovendo anche un´altra compagnia aerea americana, la Delta Air Lines, la quale ha intrapreso una chiara e definita strategia di disintermediazione nei confronti dei portali online a favore di elevati volumi di prenotazioni dirette generate dal sitoweb ufficiale.

 

A quanto pare, gli effetti di questa serrata controversia commerciale avrebbero prodotto da un lato una robusta e generalizzata diminuzione delleprenotazioni aeree delle Online Travel Agency (OTA) – dovuta quasi esclusivamente alla perdita del prodotto dell´American Airlines – e, dall´altro, un ammorbidimento delle strategie distributive degli stessi operatori turistici online, i quali sarebbero ora disposti a trattare nuove modalitá di collaborazione.

 

Del resto, non é un caso che Priceline – la celebre Online Travel Agency(OTA) statunitense – abbia giá raggiunto con American Airlines un accordo in merito alla visualizzazione della disponibilitá e delle tariffe del vettore aereo americano.grazie al quale sará possibile bypassare i GDS (Global Distribution System) ed attingere direttamente dal sistema di prenotazione del fornitore statunitense.

 

Ora, sebbene fino a questo momento si sia parlato esclusivamente dicompagnie aeree, il blog Turismo Uninform desidera segnalare che anche altri segmenti turistici non sono affatto estranei alla tendenza di disintermediazione rilevata nell´intero comparto turistico.

 

A mero titolo esemplificativo, infatti, basti pensare ad un´altra notissima controversia esplosa appena 4 mesi fa e che ha visto come protagonisti da un lato la catena alberghiera Choice Hotels e, dall´altro, Expedia, l´oramai fin troppo celebre Online Travel Agency (OTA) americana.

 

Per il momento il trend alla disintermediazione sembra essere tuttora circoscritto alle sole realtá turistiche di grandi dimensioni – le uniche davvero in grado di controllare al meglio i propri costi e capaci di influenzare seriamente il mercato del Turismo online – mentre il resto degli operatori turistici sembra ancora esserne immune o comunque interessato marginalmente.

 

Del resto, il continuo inasprimento dei rapporti commerciali e promozionali tra i fornitori di prodotti turistici e le Online Travel Agency (OTA) da un lato e, dall´altro, l´enorme successo delle vendite e delle prenotazioni dirette dovuto alle rinnovate attitudini all´acquisto da parte dell´utenza online, costituiscono entrambi fattori di vertiginosa accellerazione di questo processo che punta deciso a consolidate dinamiche di disintermediazione.

 

All´interno di uno scenario cosí fortemente competitivo e al contempo frammentato, risulta particolarmente difficile intuirne i futuri orientamenti ma certamente i rapporti commerciali alla base degli accordi oggi in essere sia con i portali delle Online Travel Agency (OTA) che con i GDS (Global Distribution System) subiranno profondi cambiamenti.

 

Sembra proprio che la distribuzione online da un lato e ladisinteremdiazione dall´altro inizino davvero a percorrere insieme un nuovo, esaltante ed avvincente percorso!

 

E tu cosa ne pensi dell´evidente trend di disintermediazione che sta interessando l´intero comparto del Travel 2.0? Quale futuro intravedi per lafiliera distributiva turistica online? Dopo le compagnie aeree, quale altro comparto del Turismo si mostrerá piú sensibile ad accogliere favorevolmente un processo di disintermediazione chiaro e definito? Ed infine, quale ruolo rivestiranno i GDS (Global Distribution System) all´interno delle strategie distributive degli operatori turistici?

 

Sei un professionista del Turismo e desideri condividere la tua testimonianza con tutti i lettori del blog Turismo Uninform? Raccontaci la tua opinione e lascia un tuo commento sul blog. Saremo lieti di discuterne insieme.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa