Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo online: censura Ryanair



Che un diffuso e generalizzato malcontento da tempo stesse serpeggiando tra una schiera sempre più folta di clienti della celebre compagnia aerea low cost irlandese Ryanair è cosa fin troppo nota, tanto che in più occasioni abbiamo avuto modo di parlarne proprio sulle pagine del blog Turismo Uninform.

La cosa meno nota, invece, è come gli stessi malumori siano in grado di generare tutta una serie di ripercussioni mediatiche a più livelli ed oggi, sul blog Turismo Uninform, parleremo proprio dell’ultima vicenda che ha interessato, e sta tuttora interessando, il controverso rapporto tra Ryanair ed i propri clienti.

Ebbene, ricordate il discutibilissimo sito web “I Hate Ryanair” lanciato nel Febbraio del 2007 dall’inglese Robert Tyler? Nelle intenzioni dell’ideatore lo spazio web nasceva con l’obiettivo dichiarato di rendere manifesto il proprio disappunto nei confronti del vettore aereo low cost irlandese tanto da definirlo come la “compagnia aerea più odiata nel mondo“.

La reazione di Ryanair è stata immediata ed ha intentato causa presso il Nominet, il tribunale inglese dedicato alla risoluzione delle controversie relative ai domini Internet. La sentenza ha disposto la chiusura del dominio contestato adducendo ragioni legate all’illecito sfruttamento del brand del vettore aereo low cost con l’intento di generare introiti pubblicitari. Inoltre, Robert Tyler è stato altresì condannato a pagare una sanzione amministrativa a titolo di risarcimento pari 367 euro.

In effetti, stando alle informazioni raccolte sul web, da Gennaio a Maggio 2010 il sito web in questione offriva la possibilità di acquistare assicurazioni di viaggio e valuta estera tramite circuiti di affiliazione che avrebbero fruttato al proprietario di I Hate Ryanair 322 sterline.

A onor del vero occorre però precisare che la summenzionata sentenza si è espressa unicamente sull’indebito utilizzo del trade mark Ryanair e non sul contenuto presente all’interno del sito web, palesemente e pesantemente critico.

La decisione del Nominet è stata ovviamente accolta con entusiasmo dai vertici della compagnia aerea low cost irlandese ma Robert Tyler non si è dato per vinto tanto che il precedente sito web è stato interamente duplicato su un dominio Internet diverso passando dall’inglese www.ihateryanair.co.uk all’americano www.ihateryanair.org, eludendo così la sentenza e continuando ad aggiornare i propri lettori su quelli che il proprietario del sito incriminato definisce “abusi di Ryanair“.

Ora, al di là degli aspetti legali appena evidenziati, ciò che al blog Turismo Uninform preme davvero sottolineare è il carattere fortemente e squisitamente “Social” che tutta questa vicenda rappresenta. A mero titolo esemplificativo, e per nulla esaustivo, si pensi infatti all’incredibile risonanza mediatica – sia online che offline – che ha destato una piccolissima realtà web come I Hate Ryanair. E’ questa l’ennesima dimostrazione, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di come i processi di interazione, condivisione e divulgazione tra utenti siano oramai entrati a far parte a pieno titolo della vita reale. Il Travel 2.0 è in continua, costante ed inarrestabile evoluzione!

E tu cosa ne pensi? Qual è la tua opinione? La censura Ryanair nei confronti del sito web “I Hate Ryanair” ha avuto il giusto epilogo? Hai qualche testimonianza da condividere con i nostri numerosi lettori? Lascia un tuo commento sul blog Turismo Uninform e raccontaci la tua esperienza. Saremo lieti di poterne discutere a fondo insieme ed elaborare nuovi approcci.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa