Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo ed economia: la fine dei Buoni Vacanza



Turismo ed economia: la fine dei Buoni Vacanza

In più occasioni il blog Turismo Uninform, da sempre particolarmente attento alle novità ed alle tendenze del comparto turistico nazionale ed internazionale, e prescindendo in questa sede da qualsiasi considerazione di natura politica, si è occupato a più riprese delle azioni intraprese dai governi nazionali per migliorare e rilanciare l’intero Sistema Turismo Italia.

 

Pertanto, i lettori più attenti del blog Turismo Uninform ricorderanno certamente la vicenda dei Buoni Vacanza governativi, gli incentivi statali finalizzati a favorire l’accesso al Turismo da parte dei meno abbienti e per quali si schierò favorevolmente gran parte dei soggetti appartenenti alla filiera distributiva nazionale.

 

Ebbene dopo due anni di attività, e dopo l’erogazione di ben 9 milioni di euro a titolo di contributo pubblico con i quali si era stati in grado di generare una spesa complessiva pari a circa 22 milioni di euro, si esaurisce definitivamente l’esperienza dei Buoni Vacanza.

 

La decisione di sospendere il finanziamento dei Buoni Vacanza per il 2012, così come il blocco dell’erogazione dei fondi già previsti per il 2011, limitandone di fatto l’emissione fino al prossimo Settembre, è stata intrapresa dal Ministero per gli Affari Regionali e il Turismo a causa del clima di necessaria austerity che vige nel Paese.

 

Piuttosto dura la reazione dell’Associazione Buoni Vacanza Italia che in una nota affidata alla stampa esprime con forza la propria contrarietà alla decisione del Ministero per gli Affari Regionali e il Turismo. Nel comunicato in questione, l’associazione definisce il provvedimento “penalizzante per l’economia turistica nazionale”, e congiuntamente all’imposta di soggiorno, all’IMU e all’aumento dell’IVA, questa misura rischia di deprimere ancora di più la domanda turistica e compromettere altresì un’occasione di sviluppo piuttosto significativa.

 

E’ evidente, quindi, che per l’associazione il sistema dei Buoni Vacanza rappresenta “un esempio di investimento pubblico nel Turismo che non ha comportato la creazione di nuove infrastrutture evitando dispersione di risorse, che è direttamente finalizzato a sviluppare la domanda interna e che è stato ampiamente ripagato dall’effetto moltiplicatore generato dalla spesa turistica e dall’aumento del gettito fiscale”.

 

Sulla questione dei Buoni Vacanza interviene anche CTS tanto che il Segretario Generale Domenico Iannello dichiara il proprio sgomento per la decisione intrapresa dal Ministero per gli Affari Regionali e il Turismo. Lo stesso Iannello, poi, prosegue affermando che “la congiuntura economica in atto è talmente grave e talmente penalizzante che tale decisione va a colpire non solo le fasce più deboli, ma mette in ginocchio la domanda interna di Turismo e il processo di destagionalizzazione partito con i Buoni Vacanza

 

Sia CTS che l’Associazione Buoni Vacanza Italia, quindi, si schierano contro l’abolizione tout court di questo strumento ed auspicano un passo indietro da parte del Ministero per gli Affari Regionali e il Turismo.

 

E tu, cosa ne pensi dell’abolizione dei Buoni Vacanza? Ritieni che questa decisione possa avere impatti negativi sul comparto turistico nazionale? Se si, quali? In che modo il Governo potrebbe dare nuovo impulso al Sistema Turismo Italia, pur salvaguardando il rigore nei confronti dei conti pubblici per contrastare efficacemente la crisi? Quali iniziative potrebbero intraprendere le associazioni di categoria e tutti gli operatori turistici per promuovere un sano rilancio del Turismo nazionale?

 

Che tu sia un fervido e convinto sostenitore del sistema turistico nazionale o un operatore turistico di lungo corso, raccontaci la tua testimonianza diretta nei confronti della distribuzione e della promozione turistica e condividila con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

 

Pubblica dunque un tuo commento sul blog ed esprimi liberamente le tue opinioni rappresentandoci i tuoi consigli, i tuoi suggerimenti e le tue raccomandazioni. Saremo lieti di promuovere un nuovo dibattito dedicato al valore della distribuzione ed al ruolo delle politiche governative a sostegno del Turismo.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa