Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo e videogiochi: un abbinamento vincente per hotel e località



Turismo e videogiochi: un abbinamento vincente per hotel e località

Una nuova tipologia di Turismo si profila all’orizzonte ed è quella legata ai .

L’idea alla base è che l’attrazione esercitata dai videogame è potentissima e può essere sfruttata per fare conoscere luoghi, oggetti o qualunque elemento ne sia protagonista riuscendo persino a far soggiornare i fan inhotel esclusivi e costosi.

Un esempio, decisamente poco conosciuto e di conseguenza altrettanto poco diffuso, ma molto ben concepito e che sicuramente anticipa quello che presto diventerà un filone condiviso, è il gioco Love Plus.

Si tratta in pratica di promozione turistica camuffata da videogioco. Atami, città turistica e balneare del Giappone, che negli ultimi anni ha visto un calo di presenze turistiche nazionali, ha avviato una collaborazione con Konami, una delle principali aziende di videogiochi al mondo.

Insieme hanno realizzato questo gioco, una sorta di tamagotchi, dove al posto del cucciolo mostriciattolo da sfamare, c’è da prendersi cura di una dolce ragazzina, instaurando una romantica storia d’amore vissuta sullo sfondo della città di Atami.

Nel primo mese della campagna promozionale lanciata nello scorso luglio, oltre 1.500 ragazzi, fan del videogioco, hanno scelto Atami per rivivere ilviaggio romantico con le loro ragazzine virtuali. I viaggi sono veri e costosi e puntano a ricreare il weekend come viene vissuto nel videogioco.

Ad Atami, ristoratori e albergatori hanno pertanto cercato di mettere a proprio agio questi Romeo, che sebbene single, vengono accolti in stanze d’hotel  matrimoniali, con menù per coppie. Il soggiorno non è proprio gratuito… Una camera nello storico hotel Ohnoya può arrivare sino a 500 dollari a notte.

La Konami ha realizzato applicazioni per l’iPhone che permettono addirittura di far fotografie insieme alla propria ragazzina virtuale nella città balneare. Si tratta sicuramente di un bell’esempio di promozioneincrociata, che potrà essere ripreso e utilizzato anche da altri paesi.

Chissà che nei prossimi anni non si sviluppi un Turismo specializzato nel genere, con offerte d’alberghi, hotel, viaggi e voli low cost dedicati!

Un esempio sicuramente più noto al grande pubblico è The Sims, diventato ormai la serie di videogiochi di maggior successo della storia dei personal computer. Per dare un’idea di che cosa si tratta, il gioco ha come protagonisti dei piccoli personaggi completi di tratti fisici e caratteriali diversi tra loro, che nascono, vivono, si riproducono e muoiono, ovvero simulatori (da cui il nome) di vita, che abitano in case (da costruire e arredare), hanno un lavoro, guadagnano e vivono esistenze che ricordano quelle delle persone vere, vacanze in hotel, resort e villaggi comprese, la cui tipologia varia in base alla quantità di denaro (virtuale) posseduto dai protagonisti.

Chissà che, prima o poi, anche i protagonisti di questo gioco non incomincio a cercare di andare in vacanza sfruttando le occasioni online suwww.expedia.it/Hotel proprio come fanno molti di noi.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa