Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo e crociere: le previsioni per il 2013



Turismo e crociere: le previsioni per il 2013

Sebbene il 2012 abbia fatto registrare per il comparto crocieristico l’unica battuta d’arresto (comunque molto lieve) mai registrata in tutta la sua storia, quello delle crociere continua ad essere in ogni caso un mercato caratterizzato da un elevato tasso di dinamismo e da livelli di innovazione difficilmente paragonabili a quelli di altre categorie di prodotto turistico.

Di crociere il blog Turismo Uninform se ne è occupato in numerose occasioni e quest’oggi la Redazione desidera condividere con tutti gli affezionati e sempre più numerosi lettori le ultime novità dell’industria crocieristica emerse dalla recentissima edizione del Seatrade Cruise Shipping di Miami, la celeberrima rassegna internazionale interamente dedicata al comparto crocieristico e che vede confrontarsi tra di loro non solo le più importanti compagnie di crociere del mondo, ma anche le più rilevanti agenzie marittime di spessore internazionale.

Nello specifico, ciò che è emerso in maniera molto forte dalle analisi dei dati presentati nel corso del Seatrade Cruise Shipping è un segnale di netta ed evidente ripresa del mercato crocieristico italiano già per questo 2013. Nel dettaglio, infatti., secondo il Gruppo Cemar di Sergio Senesi, Presidente della storica Agenzia Marittima genovese, la crescita rispetto al 2012 dovrebbe attestarsi a circa due punti percentuali per un totale di 11,05 milioni di passeggeri.

Una crescita più modesta, invece, si registra per ciò che riguarda le toccate nave nei porti italiani, un dato che secondo le proiezioni degli analisti dovrebbe attestarsi intorno alle 4.950 rispetto alle 4.897 dell’anno precedente (+1%). Tali toccate nave sarebbero operate in Italia da un totale di ben 56 diverse compagnie di navigazione, un Incremento anch’esso modesto poiché pari ad appena 9 player crocieristici in più.

Decisamente più ottimistica, invece, l’analisi realizzata da Risposte Turismo, la celebre società di ricerca che ha dato vita all’Italian Crusie Day, un evento di portata internazionale seguitissimo da tutti gli addetti ai lavoro e di cui abbiamo già parlato in più occasioni sul nostro blog dedicato al Turismo.

Stando alle previsioni di Risposte Turismo, infatti, il totale di passeggeri crocieristi in transito nei porti italiani nel corso del 2013 dovrebbe attestarsi a ben 11,5 milioni di unità facendo, così, registrare una crescita rispetto al 2012 del 6,3%. Per quanto riguarda le toccate nave, poi, Risposte Turismo stima un incremento pari al 5,2% (5.237).

Stando sempre ai dati esposti durante il Seatrade Cruise Shipping, oltre 150 navi da crociera transiteranno nei porti italiani nel corso di quest’anno con un incremento rispetto al 2012 pari a sole tre unità. Si registra un decremento, invece, pari al 4% per quanto riguarda il numero dei porti italiani interessati da traffico crocieristico passando, infatti dai 66 del 2012 ai 63 del 2013.

Interessante poi notare come il Seatrade Cruise Shipping abbia fatto emergere una diversa distribuzione dell’importanza dei porti italiani per quanto riguarda l’industria crocieristica nel 2013. Nel dettaglio, infatti, per effetto del mutato dislocamento delle navi da crociera deciso dalle compagnie di navigazione, Genova guadagna ben due posizioni rispetto al suo precedente posizionamento in classifica del 2012 (5°) attestandosi ad oltre un milione di crocieristi movimentati, una diretta conseguenza della maggiore concentrazione di navi da crociera di due importanti armatori,MSC Crociere e Royal Caribbean. Soltanto Civitavecchia e Venezia, rispettivamente, precedono la splendida città della Lanterna che a sua volta è seguita da Napoli e Savona.

Ad ogni buon modo, il 2013 sarà anche l’anno che segnerà il superamento della soglia del milione di passeggeri per addirittura 5 porti italiani, Civitavecchia, Venezia, Genova, Napoli e Savona, mentre LivornoBari e Messina, faranno registrare qualcosa come i 500.000 e il 1.000.000 di passeggeri per porto.

Il Mediterraneo, infine, e in particolar modo l’Italia, si confermano come la destinazione di crociera più ambita e visitata a livello europeo tanto che anche la Disney Cruise e la Carnival Cruises hanno deciso di presidiare in maniera significativa questo mercato.

E tu, cosa ne pensi delle tendenze e delle previsioni relative all’industria crocieristica internazionale emerse dal Seatrade Cruise Shipping di Miami? Ritieni verosimile l’incremento prospettato alla luce della recente situazione socio-politica nazionale e della profonda crisi economica internazionale? Quali strategie distributive e promozionali prevedi che intraprenderanno le compagnie di crociere per rispondere sempre più efficacemente ad eventuali stagnazioni della domanda crocieristica?

Che tu sia un operatore turistico professionista, un operatore crocieristico o un fervido ed autentico appassionato di crociere,distribuzione online e tradizionale e Turismo in generale, raccontaci la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai immediatamente voce alle tue opinioni segnalandoci di volta in volta tutti i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e quelle che ritieni essere le più efficaci best practice di riferimento. Sarà un piacere poterne discutere insieme ed approfondire il dibattito sul futuro del turismo crocieristico.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa