Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo e comunicazione: Francesco Errico racconta Pecora Verde



Turismo e comunicazione: Francesco Errico racconta Pecora Verde

Francesco Errico, Amministratore Delegato di Pecora Verde, racconta con entusiasmo e passione l’innovativo progetto della sua startup

Animato dal consueto spirito di servizio sia nei confronti degli operatori turistici che degli appassionati e sempre più numerosi lettori, quest’oggi ilblog Turismo Uninform ha il piacere di ospitare una testimonianza d’eccellenza e in esclusiva assoluta per il nostro blog, quella di Francesco Errico, dinamico, entusiasta e brillante Amministratore Delegato di Pecora Verde, giovane società start-up di successo inseritasi rapidamente nelloscenario turistico internazionale grazie ad un prodotto in grado di catalizzare l’attenzione di un numero sempre più ampio di Tour Operatored Agenzie di Viaggio, le escursioni.

Diamo quindi a Francesco un caloroso benvenuto sul nostro blog dedicato al Turismo e passiamo immediatamente all’intervista. Chi èFrancesco Errico?

Beh innanzitutto sono un pescatore e il padre di due figli. Un genovese innamorato della sua terra – purtroppo asfittica – ma soprattutto un “malato” di viaggi. Sono uno “startupparo” #fuoridalgregge con al mio attivo un network internazionale di contatti nel settore Travel che mi hanno permesso di concepire e lanciare quest’ultima avventura.

Dopo qualche anno in giro per il mondo, nel 2000, grazie alla miaformazione in Business and Travel Management, vengo coinvolto nel lancio una start-up nell’offerta di servizi, comunicazione e soluzioni media tailor made nel settore della navigazione turistica che in pochi anni si posiziona come leader europeo.

PS&A, in partnership con le principali e note compagnie armatoriali, si occupava delle attività media a bordo delle navi da crociera e nei variporti di scalo, avvalendosi di mezzi di comunicazione tradizionali e alternativi.

Nell’Aprile 2013, insieme al mio socio storico, anche lui attivo nel settore dello Shipping, decidiamo di lanciare il cuore oltre l’ostacolo e di inseguire i nostri sogni, sacrificando il “passato” per uno scopo ben più nobile: fondare Pecora Verde”.

Puoi raccontarci in breve la storia di Pecora Verde?

Pecora Verde è un progetto viscerale, che nasce dal profondo, dalla volontà di un gruppo di addetti ai lavori di offrire finalmente a tutti icrocieristi un prodotto di altissima qualità. Il tutto rigorosamente al giusto prezzo, cosa non da poco con i tempi che corrono. Siamo pecore, mica lupi!

Lavorando a fianco delle principali compagnie armatoriali, abbiamo sempre avuto sotto gli occhi l’insoddisfazione di molti clienti (e non solo, in quanto anche gli addetti ai lavori non scherzano in materia di insoddisfazione), e soprattutto del fatto che le escursioni fossero percepite come un prodotto di bassa qualità venduto ad un prezzoingiustificato.

Così, quasi per gioco, oggi a Madrid, domani ad Abu Dhabi, 4 DMC(Destination Management Company), un’agenzia di comunicazione ed un distributore, hanno deciso di unirsi e costituire la prima azienda in grado di fare realmente concorrenza alle compagnie armatoriali, abituate a muoversi in un ambiente monopolistico.

Quando la racconto mi sembra sempre una barzelletta: ci sono un italiano, un greco, uno spagnolo ed un arabo…

Dopo quasi 3 anni di progettualità, ad Agosto 2013 il lancio commercialee dopo pochissimo la firma di una partnership con lastminute.com, unendorsment importante per una piccola start-up che io amo chiamare bottega.

Da qui la ricerca costante dei migliori partner per offrire un prodotto di altissima qualità, la creazione di un Team giovane e affiatato di esperti del settore del Turismo e della comunicazione, un lavoro meticoloso sulBrand e un’intensa attività comunicativa per generare Brand Awareness, la creazione di un Sales Department, la firma di partnership con molte delle principali OTA (Online Travel Agency) e network di agenzie di viaggio e il lancio del nuovo sito web in cui abbiamo messo in vendita le escursioni per non crocieristi.

Beh non male direi, no? La cosa che ci piace maggiormente è l’essere finalmente riusciti a creare una valida alternativa alle attività reperibili attualmente sul mercato che sta riscontrando ottimo gradimento sia tra i nostri clienti, sia tra gli addetti ai lavori.

La mission di Pecora Verde, è creare un movimento di persone che cercano un’esperienza che lasci il segno, arricchendole; è stata quindi un’evoluzione naturale per noi arrivare a offrire a tutti viaggiatori, indipendentemente dal mezzo di trasporto con cui raggiungono le località di vacanza, il nostro prodotto: la possibilità di vivere un’esperienza diversa, la chicca che trasformerà il loro viaggio in un ricordo speciale”.

Quali sono le caratteristiche principali di Pecora Verde?

Innanzitutto l’approccio, informale, performance sempre al top ed estrema trasparenza nei confronti dei nostri interlocutori, clienti o partner che siano.

Un prodotto di altissima qualità che, grazie al nostro assetto societario e al network internazionale di TOP Player impegnati in questa operazione, possiamo disegnare, progettare e controllare direttamente. Offriamo ai nostri clienti i best seller, rivisitati e ottimizzati, escursioni #fuoridalgregge innovative che includono sempre molteplici highlight.

Amiamo definire le nostre escursioni #fuoridalgregge per l’attenzione che dedichiamo alla cura dei dettagli: ci spostiamo solo con mezzi di ultima generazione, ingaggiamo solo le migliori guide locali per raccontare le destinazioni come solo chi ci vive sa fare (tutte ufficiali e non mummie riesumate dal museo del Cairo per contenere i costi); studiamo itinerari nuovi e inusuali per viaggi organizzati in totale sicurezza e creiamo un’atmosfera rilassata e informale.

Noi facciamo Turismo, non vendiamo prodotti finanziari. Vogliamo che i nostri clienti si sentano in famiglia e parte attiva di una community social di viaggiatori #fuoridalgregge. Dobbiamo mettere a loro disposizione il nostro know-how e professionalità e dare loro un prodotto di altissima qualità al giusto prezzo.

Esattamente lo stesso prodotto che vorremmo per noi quando siamo invacanza”.

Quanto pesa e come si sviluppa la comunicazione di Pecora Verde?

Pecora Verde ha indubbiamente una forte componente comunicativaed è un’idea rivoluzionaria per il settore Travel che non è abituato alle regole di Branding proprie del settore del lusso e fin troppo legato a modalità di gestione e comunicazione ormai superate. D’altra parte cosa ci si può aspettare da un’azienda che si chiama Pecora Verde? Sicuramente qualcosa di nuovo e #fuoridalgregge!

La comunicazione online e offline è perfettamente integrata, ogni campagna è pensata per svilupparsi su entrambi i canali utilizzando lo stesso linguaggio comunicativo informale, fresco e accattivante. Gliinvestimenti marketing sono tutti concentrati in risorse umane,produzione di merchandising di altissima qualità, campagne social edeventi.

E’ stato proprio un evento a consacrare l’hashtag #fuoridalgregge che, inizialmente spinto da noi, viene oggi usato spontaneamente da moltiTravel Blogger. L’evento si è svolto a Portofino a settembre 2013 per presentare a giornalisti e blogger l’escursione “Portofino ecoDrive”, la proposta che facciamo a chi da Genova desidera visitare Portofino a bordo di mezzi ecologici, silenziosi e divertenti.

Ci siamo presentati agli addetti ai lavori in pieno stile #fuoridalgreggedurante il TTG di Rimini, una tra le più importanti fiere italiane del settore turistico optando per azioni di “guerriglia”, con l’obiettivo di dimostrare che in questo settore c’è bisogno di più infradito e meno cravatte.

Per lanciare le escursioni per non crocieristi sui social network, invece, abbiamo studiato (nottetempo, come in ogni start-up che si rispetti) un divertente pesce d’aprile, proponendo in vendita la prima escursione sulla luna. Per tutta la giornata questa escursione è stata promossaonline attirando l’attenzione e stimolando l’interazione di vecchi e nuovi contatti che si sono iscritti alla newsletter.

L’interesse si è diffuso anche offline, tanto che clienti e agenzie di viaggioci hanno contattato per avere maggiori informazioni in merito”.

Come vedi il futuro di Pecora Verde?

More than brilliant. Luminoso e #fuoridalgregge ovviamente, ricco di nuove iniziative comunicative fuori dal comune, di interessanti novità, partnership importanti e in continua crescita, insomma perfettamente in linea con il trend degli ultimi mesi.

La cosa che ci da maggior soddisfazione è l’esser stati chiamati a far parte di prestigiosi progetti nell’ambito del Travel Design e dellacomunicazione, ma che per ora non posso ancora raccontare….Magari approfondiremo nella prossima intervista…..

Stay tuned, http://www.pecoraverde.com

Grazie mille per aver volute condividere con noi e con I lettori del blog Turismo Uninform il tuo entusiasmante e coinvolgente progetto Francesco! Siamo davvero lieti, oltre che onorati, di aver ospitato la tuatestimonianza e di aver contribuito alla diffusione di questo nuovo modo di fare Turismo!

Non ci resta che rivolgerti i più cari e sinceri in bocca al lupo e rinnovarti ancora una volta l’invito a condividere i nuovi step del progetto e, soprattutto, i nuovi traguardi raggiunti da Pecora Verde!

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa