Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Turismo e Antitrust: l’attività dell’ AGCM nel 2011



Turismo e Antitrust: l’attività dell’ AGCM nel 2011

Per chi, come gli affezionati e sempre più numerosi lettori del blog Turismo Uninform, si occupa di distribuzione online, Travel 2.0, Web Marketing, Social Media,SEO (Search Engine Optimization), SEM (Search Engine Marketing) e SMM(Social Media Marketing) non sarà certamente sfuggita la scrupolosità con cui, in particolar modo nel corso del 2011, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha affrontato l’analisi delle strategie distributive e promozionali adottate dai responsabili e-commerce delcomparto turistico.

 

Ebbene, l’intensa attività di monitoraggio – e le relative azioni sanzionatorie – svolta nel 2011 dall’ AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) nei confronti dell’e-commerce turistico è ora disponibile in un dettagliato documento riassuntivo i cui contenuti saranno oggetto dell’intervento di quest’oggi del blog Turismo Uninform.

 

Analizzando approfonditamente le azioni concrete intraprese nel corso del 2011 si intuisce immediatamente come l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato si sia ispirata ripetutamente ai principi di informazione e consulenza nella definizione della propria attività sanzionatoria, doveri, questi, peraltro già sanciti dal Codice del Consumoe oramai ben noti a tutti gli Agenti di Viaggio.

 

Gli interventi dell’Antitrust, quindi, hanno evidenziato non solo la necessità di una maggiore trasparenza da parte dei player turistici nella definizione dell’offerta promozionale, ma anche una maggiore chiarezza nei confronti dei viaggiatori per quanto riguarda le modalità d’acquisto di un determinato prodotto e/o servizio turistico.

 

Non a caso l’ AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha affermato che “nei procedimenti conclusi è stato accertato che lecomunicazioni pubblicitarie presenti nei siti internet di agenzie di viaggi coinvolte erano viziate, da un punto di vista informativo, dall’omissione o dalla falsa rappresentazione dei limiti di fruibilità delleofferte promozionali e delle condizioni economiche dei servizi turisticieffettivamente offerti”.

 

Se il carattere ambiguo, fuorviante e in taluni casi ingannevole di alcuneofferte promozionali del comparto turistico è stato oggetto dell’attività sanzionatoria dell’Antitrust nel corso del 2011, anche il trattamento dellesomme versate dai viaggiatori tramite carte di credito è stato oggetto di seri provvedimenti da parte dell’AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato).

 

In effetti, stando a quanto si legge nel documento riassuntivo, si evidenzia in alcuni casi “il prolungato blocco della disponibilità di somme ‘congelate’ per pagamenti effettuati con carta di credito di operazioni non andate a buon fine, accompagnato dall’assenza di adeguate misure di assistenza degli utenti”.
Nello specifico, per quanto riguarda il settore dei viaggi online, nel 2011 ben tre player turistici sono stati interessati da un provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che li ha costretti ad una revisione delle proprie pratiche commerciali, le celebri OTA(Online Travel Agency) Opodo, Edreams ed Expedia.

 

Il blog Turismo Uninform, lo ricorderanno certamente i nostri lettori, si era già occupato più volte di questa vicenda che scaturì da alcune offertepubblicate nel loro sito web e per le quali, rileva l’Antitrust, “solo nella fase finale del processo di prenotazione il consumatore trovava un’informativa completa sul prezzo globale effettivo dei servizi intermediati”.
Anche le modalità di pagamento online, quindi, rappresentano certamente una delle aree d’intervento da parte dell’ AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato). Non a caso l’Antitrust rileva nel documento riassuntivo la mancanza di “un sistema in grado di garantire aiconsumatori lo sblocco in tempi rapidi delle somme congelate per operazioni di pagamento non andate a buon fine”. Come se non bastasse, in taluni casi l’AGCM ha ritenuto insufficienti le informazioni fornite aiviaggiatori in merito ai rischi connessi al sistema di pagamento “e alle motivazioni reali del blocco delle somme”.
Ma c’è un’altra area sulla quale l’Antitrust ha rivolto la propria attenzione, l’assistenza nei confronti della clientela, ritenuta dalla distruzione tradizionale uno dei punti di maggiore forza rispetto alla distribuzione online.

 

Nello specifico, a finire nel mirino dell’ AGCM (l’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato) sono stati i reclami dei consumatori ed i numeri di telefono messi a disposizione dei viaggiatori. L’Antitrust ha, infatti, ritenuto necessario emettere dei provvedimenti nei confronti delle realtà turistiche online caratterizzate da “scarsa trasparenza e chiarezza delle informazioni fornite ai consumatori sulla sua struttura e sulla localizzazione dei servizi offerti”. Come se non bastasse, poi, i numeri telefonici sono stati ulteriore oggetto di provvedimenti poiché “apagamento dai costi particolarmente elevati”.
Il blog Turismo Uninform desidera sottolineare che l’attività sanzionatoria svolta dall’Antitrust nel corso del 2011 rappresenta non solo una seria tutela per i viaggiatori, ma costituisce altresì una sorta di disciplina nei confronti del mercato online improntata ad una maggiore responsabilità, chiarezza, trasparenza ed equilibrio.

 

E tu, cosa ne pensi del documento riassuntivo dell’attività svolta dall’ AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) nel corso del 2011? Ritieni che le azioni intraprese dall’Antitrust siano in grado di disciplinare opportunamente il comparto della distribuzione online? In che modo il tipo di attività svolta dall’ AGCM (l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) contribuisce fattivamente alla “diatriba” tra distribuzione onlinee distribuzione tradizionale?

 

Che tu sia un operatore turistico di lungo corso o un appassionato diTravel 2.0, distribuzione online, Social Media, Web Marketing e Turismoin generale, raccontaci la tua testimonianza diretta e condividila con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

 

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai voce alle tue opinioni segnalandoci tempestivamente tutti i tuoi consigli, i tuoi suggerimenti, le tue raccomandazioni e quelle che ritieni essere lebest practice di riferimento. Saremo lieti di poterne discutere approfonditamente insieme e dare nuova linfa al dibattito sul futuro della distribuzione online.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa