Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Trend del Turismo online: l’analisi PhocusWright



Quello del Turismo online – è stato più volte sottolineato sia da numerosi interventi pubblicati sul blog Turismo Uninform che da esperti del settore – è un mercato caratterizzato da un potenziale di crescita particolarmente elevato.

 

Del resto, il trend di crescita appena evidenziato risulta emergere da tutte le ricerche specializzate in distribuzione online e Travel 2.0 e quest’oggi, sul blog Turismo Uninform, condivideremo con i numerosi ed affezionati lettori i risultati dell’ultima analisi dedicata al Turismo online divulgati soltanto pochi giorni fa da PhocusWright, l’ente più autorevole del settore.

 

Nello specifico, l’European Online Travel Overview – è questo il nome del consueto rapporto annuale PhocusWright giunto alla sua sesta edizione – oltre a propore un’accuratissima e dettagliatissima analisi del mercato online europeo, delinea altresì i trend di consumo e le evoluzioni future che il comparto del Turismo online subirà nei prossimi mesi in mercati particolarmente maturi come Italia, Germania, Francia, Regno Unito, Scandinavia e Spagna.

 

Prima di passare all’esposizione dei dati veri e propri, però, va precisato che lo studio sviluppato e divulgato da PhocusWright non si limita affatto all’analisi di un singolo segmento di viaggio online ma, al contrario, offre una visione globale e particolareggiata dell’intero mercato del Turismo online grazie alla quale è possibile segmentare razionalmente i comparti di maggiore interesse turistico come gli hotel, i Tour Operator, le compagnie aeree, il noleggio auto, le compagnie di crociera e la bigliettazione ferroviaria.

 

Alla luce di queste premesse metodologiche, l’European Online Travel Review prevede per il 2011 una crescita del Turismo online pari al 10%. Tale incremento è da imputare non solo al fisioligico aumento delle prenotazioni online per effetto delle strategie distributive e promozionali adottate negli ultimi mesi dagli operatori turistici di ogni singola categoria analizzata ma anche, e soprattutto, da una maggiore presenza di quei Paesi che hanno dimostrato una marcata lentezza nel processo di adozione di canali di prenotazione online. In quest’ottica, secondo le previsioni elaborate da PhocusWright, Germania e Spagna saranno in grado di raggiungere agevolmente i più importanti mercati di prenotazione turistica online facendo registrare incrementi pari al 13% e 14%, rispettivamente.

 

Nello specifico, la Spagna registrerà un recupero concreto degli utili relativi al segmento leisure già nel 2012 ed il suo modesto tasso di prenotazione turistica online finora annoverato offrirà alla penisola iberica ampi margini di crescita. Anche la Germania, grazie ad un significativo incremento delleprenotazioni online nel biennio 2009 – 2010, sarà in grado di accrescere ulteriormente la propria quota all’interno del variegato mercato europeo del Turismo online.

 

Per quanto riguarda il resto dei mercati online europei più maturi, per Francia ed Italia si prevede un leggero miglioramento grazie ad una crescita globale delle prenotazioni pari al 9%. Allo stesso modo, cresceranno leprenotazioni online del Regno Unito, relativamente ai segmenti business eleisure, mentre la Scandinavia farà registrare il tasso più elevato di prenotazioni online europee per tutte le categorie raggiungendo quota 10%.

 

In un contesto distributivo così frammentato ed eterogeno, le applicazioni mobile per il Travel 2.0 rivestiranno senza ombra di dubbio un ruolo strategico di particolare rilevanza per tutto il 2011 tanto da influenzare l’intero andamento dell’e-commerce. Del resto, è oramai un dato di fatto inconfutabile ed ampiamente documentato, gli utilizzatori di smartphonecontinuano ad integrare i propri dispositivi con applicazioni dedicate interamente sia al reperimento e condivisione di informazioni ed offerte che per acquisti di prodotti turistici.

 

trend di consumo di prodotti turistici via mobile sono oramai sotto gli occhi di tutti tanto che, a mero titolo esemplificativo, EBay ha dichiarato che gli acquisti effettuati con smartphone negli USA nel periodo tra il 25 Novembre ed il 25 Dicembre sono cresciuti del 134% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

 

Come se non bastasse Internet Retailers, nota società specializzata inVertical Web Media, ha analizzato da metà Dicembre il volume di ricerche su Google effettuate da dispositivi mobile correlate ad acquisti online – non solo di prodotti turistici – ed ha registrato un incremento pari al 230%!

 

Insomma, si prospetta un 2011 caratterizzato da una crescita significativa delle prenotazioni online europee, da una diffusione capillare di smartphonee soprattutto da una maggiore propensione alla prenotazione e all’acquisto di prodotti turistici via mobile.

 

E tu cosa ne pensi del futuro del Turismo online e delle applicazioni mobile per il Travel 2.0? Quali sono le tue opinioni al riguardo? Quali strategie distributive e promozionali ritieni essere le più opportune per il mercato delTurismo online nazionale? Sei un operatore turistico e desideri condividere la tua testimonianza con i lettori del blog? Lascia un tuo commento sul blog Turismo Uninform ed insieme daremo vita ad un intenso ed appassionato dibattito.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa