Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Travel 2.0: marketing online sempre più strategico per il Turismo



Travel 2.0: marketing online sempre più strategico per il Turismo

Che il Turismofosse uno dei principali settori produttivi con il quale contribuire efficacemente al rilancio di molte economie mondiali è cosa oramai nota da tempo non solo agli operatori turistici professionisti, ma anche, e soprattutto, a numerose organizzazioni governative tanto che sono sempre più i Paesi, europei ed extra-europei, che si affidano a complessi progetti di sviluppo volti sia alla promozione dei flussi turistici che all’incentivazione degli investimenti privati.

Ciò che è, invece, meno noto riguarda la crescente incidenza del marketing online come strumento di risposta nei confronti della crisi dei consumi, soprattutto per il comparto turistico, ed il blog Turismo Uninform, per sua natura da sempre particolarmente attento nei confronti delladistribuzione online, del Web Marketing, dei Social Media, delle strategie SEO (Search Engine Marketing) e del Travel 2.0, non poteva che condividere con tutti i lettori i risultati di un importante studio focalizzato proprio sull’efficacia degli strumenti di marketing online al servizio delTurismo.

Nello specifico, ci si riferisce ad una ricerca condotta da Digitalvisitor.comsu una folta schiera di Brand turistici americani il cui obiettivo finale risiede nell’analisi approfondita dell’incidenza dei Social Media nei confronti dell’intero settore Travel statunitense.

Stando ai risultati emersi dalla ricerca, quindi, negli Stati Uniti i grandi marchi del settore viaggi dimostrano una spiccata preferenza per i Social Media e per gran parte delle applicazioni Mobile, sia per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari che di ricavi ottenuti.

Uno dei principali benefici che le realtà turistiche statunitensi percepiscono come estremamente efficiente per il proprio business e derivante dall’utilizzo dei Social Media risiede nell’evidente diminuzione dei costi legati alle pubbliche relazioni grazie all’allocazione di un budget destinato ad attività di Web Marketing.

Oltre alla propensione del mercato turistico USA nei confronti del marketing online, la ricerca di Digitalvisitor.com fotografa anche i principali canali promozionali utilizzati dalle aziende turistiche. Ebbene, ilSearch Engine Marketing (SEM) risulta essere al primo posto poiché utilizzato dal 29% delle realtà turistiche coinvolte nella ricerca, seguito poi dall’Email Marketing con il 28% delle preferenze. Infine il Social Media Marketing (SMM) che con l’utilizzo in particolare dei Facebook Ads si aggiudica la terza posizione della classifica con il 20%.

E’ indubbio che gli Stati Uniti rappresentino certamente un mercato molto più maturo di quello europeo per quanto riguarda l’evoluzione del Turismo online, ma volendo comunque fare un parallelismo con il nostro Paese sarà sufficiente analizzare i dati raccolti dall’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm del Politecnico di Milano per rendersi conto di come anche l’Italia stia rivestendo un ruolo di primissima importanza.

Non a caso, secondo le ultime stime dell’Osservatorio ammonterà ad almeno 4,8 miliardi di euro il giro d’affari globale del Turismo online, con una stima di crescita di almeno il 20% rispetto all’anno precedente. Insomma, tutti gli indicatori evidenziano per il comparto turistico onlineun trend di crescita particolarmente rassicurante che dovrebbe suggerire agli operatori turistici europei l’adozione di strategie promozionali e distributive sempre più ispirate ad un maggiore coinvolgimento dell’utenza online (User Engagement) e ad una maggiore integrazione deiSocial Media e delle tecnologie Mobile.

E tu, che opinione ti sei fatto della ricerca condotta da Digitalvisitor suiBrand turistici statunitensi e del loro rapporto con i Social Media, letecnologie Mobile ed il marketing online? Ritieni che anche l’Europa vivrà una stagione così intensa e determinante per il comparto turistico? Quali scenari intravedi per le aziende turistiche nazionali nel breve e medio periodo? Quali canali ritieni che le realtà turistiche italiane privilegeranno tra il Search Engine Marketing (SEM), l’Email Marketing (EM) e il Social Media Marketing (SMM)? E tu, quale di queste strategie di Marketing online prediligi?

Che tu sia un operatore turistico di lungo corso o un appassionato didistribuzione online, Social Media, Web Marketing, tecnologie Mobile,Social Media e Travel 2.0 in generale, raccontaci la tua testimonianza e condividila con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica un tuo commento sul blog e segnalaci pure i tuoi consigli, le tue raccomandazioni ed i tuoi suggerimenti. Saremo lieti di parlarne diffusamente ed allargare insieme il dibattito sul futuro del Turismo online.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa