Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Tendenze SEO 2014: opportunità per il Turismo



Tendenze SEO 2014: opportunità per il Turismo

Circa cinque mesi fa Google, il più grandemotore di ricerca al mondo, lanciavaHummingbird, il nuovissimoalgoritmo di ricerca messo a punto da Mountain View e che di fatto ha rappresentato un vero e proprio punto di svolta nei confronti delle ricerche online, addirittura più importante e impattante di quelli rappresentati daPanda e Penguin, algoritmi con i quali si ridisegnò completamente lo scenario della distribuzione online.

Più o meno nello stesso periodo, poi, la Redazione del blog Turismo Uninform dedicava alla questione un vasto intervento pubblicando un interessantissimo e seguitissimo articolo con cui si è stati in grado di attirare non solo l’attenzione degli appassionati di motori di ricerca e didistribuzione online, ma anche l’interesse degli addetti ai lavori e dei professionisti di riferimento dando così vita ad un acceso dibattito teso ad individuare ed analizzare le più aggiornate tendenze SEO 2014 applicate al Turismo.

Prima di addentrarci nell’analisi di questi nuovi trend, però, è necessario sottolineare come le regole che governano la SEO, ovvero la Search Engine Optimization, siano profondamente mutate negli ultimi mesi tanto che concetti come “link building” e “keyword” risultano oramai come obsoleti, se non addirittura inutili e in taluni casi dannosi.

In effetti, al di là dell’approccio metodologico e tecnico utilizzato da unesperto SEO piuttosto che un altro, è il concetto stesso di ottimizzazioneche con Hummingbird subisce un radicale ridimensionamento tanto che il fulcro della rinnovata azione SEO si sbilancia fortemente a favore del contenuto piuttosto che della tecnica, circostanza, questa, che contribuisce in maniera determinante a rendere ancora più impalpabile ed eterea la linea di demarcazione tra Web Marketing e SEO tradizionale.

Per comprendere appieno da un lato i mutati rapporti di forza imposti direttamente da Hummingbird e, dall’altro, le nuove tendenze SEO 2014, può senza alcuna ombra di dubbio esserci d’aiuto chi di tutto ciò ne fa il proprio core business e che rappresenta a tutti gli effetti una delle voci più autorevoli del mercato, SEOBook. Grazie a questa importantissima realtà, infatti, è stato possibile identificare i trend SEO 2014 più recenti grazie ai quali avviare con successo una nuova stagione di distribuzione e promozione online del proprio business turistico. Scorriamoli pure insieme.

Se, come abbiamo riferito poc’anzi, il posizionamento su parole chiavi particolarmente competitive comporta, di per sé, un risultato oggettivamente complesso da ottenere per effetto del recente algoritmoHummingbird, allora la soluzione per ottenere traffico organico aggiuntivo risiede nel potenziamento del proprio Brand turistico. Soltanto un servizio di valore, abbinato ovviamente ad una brand reputation positiva, sarà in grado di fare la differenza in termini di link verso il proprio sito webgarantendo, così, nuovo traffico, per giunta di valore.

Un’altra tendenza di particolare rilievo riguarda la multicanalità. Ogni canale, così come ogni piattaforma, va interpretato come una vera e propria estensione naturale del proprio sito web. Ne consegue che ogni contenuto pubblicato all’interno di questi luoghi virtuali (portali turistici,OTA, forum, blog, Social Network, ecc.) vada considerato come un entry point a tutti gli effetti verso il proprio sito web.

La protezione del proprio Brand turistico attraverso attività di PPC (Pay-Per-Click) su Google resta senza alcuna ombra di dubbio una delletendenze a maggiore vocazione strategica del 2014 non solo poiché garantisce una presenza anche lì dove il posizionamento organico non è perfettamente riuscito, ma anche perché permette di monitorare la reale tipologia di clientela interessata ai servizi e/o prodotti turistici proposti e, quindi, di allocare le giuste risorse sulle aree più appropriate.

La geolocalizzazione rappresenta una delle maggiori tendenze SEO 2014. Del resto, lo sa bene chi segue l’attività editoriale del blog Turismo Uninform, gli utenti che si rivolgono alle mappe per la ricerca di servizi e/o prodotti turistici, in particolar modo per quanto riguarda gli hotel, sono in continua crescita. E’ pertanto fondamentale rivendicare i propri account Google Places e Google+ in modo da garantire copertura sufficiente della propria realtà turistica anche su questo tipo di canali.

Hummingbird, è cosa oramai nota, ha spostato il focus delle ricerche dalle keywords alla semantica. Alla luce di questa radicale innovazione, è necessario comprendere che da qui in avanti il web tenterà di fornire risposte agli utenti non più sulla base di singole parole chiave quanto piuttosto sulla base di vere e proprie domande. Diventa, quindi, fondamentale creare contenuti che soddisfino questo bisogno. Così facendo, infatti, non solo si risponderà ai requisiti di Hummingmbird, con il conseguente beneficio in termini di posizionamento organico, ma soprattutto alle esigenze degli utenti.

Le attività di Web Analytics e di analisi delle performance del proprio sitoweb rappresenteranno per il 2014 una delle tendenze più importanti in grado di determinare il successo o meno della propria realtà turistica. Indicatori come il tasso di rimbalzo, la velocità del sito, il tempo trascorso su una pagina e così via determineranno sempre di più l’efficacia del proprio sito web ed è pertanto necessario produrre contenuti di qualità e sempre più in linea con le aspettative dell’utente in modo da promuovere un engagement costante.

Insomma, questo 2014 sarà contraddistinto da un web pensato più per gli utenti che per i motori di ricerca e dove i contenuti di valore, così come l’attenzione per il proprio brand turistico e la multicanalità, rappresenteranno i driver principali per il successo.

E tu, cosa ne pensi delle ultimissime tendenze in fatto di SEO e Web Marketing? In che misura la realtà turistica da te rappresentata fa ricorso a queste leve di distribuzione e promozione online? In che modoHummingbird ha impattato il tuo business online? Quali strategie distributive e promozionali hai adottato per far fronte ai rapidi mutamenti del mercato turistico online?

Che tu sia un operatore turistico di successo da anni sul mercato o un appassionato di distribuzione online, tendenze turistiche, Content Marketing, motori di ricerca, Travel 2.0, Social Media, Web Marketing,tecnologie Mobile, Digital Marketing e Turismo in generale, raccontaci pure la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai immediatamente voce alle tue opinioni segnalandoci, però, tutti i tuoisuggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e tutte le più efficacibest practice di riferimento che riterrai opportuno evidenziarci. Sarà per noi del blog Turismo Uninform un autentico piacere poterne parlare diffusamente insieme ed approfondire, così, il dibattito dedicato al futuro del Content Marketing e della SEO (Search Engine Optimization)

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa