Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Skyscanner rivela le abitudini di viaggio degli italiani



Skyscanner rivela le abitudini di viaggio degli italiani

L’inizio di un nuovo anno, è cosa oramai nota non solo agli addetti ai lavori ma anche agli appassionati di tendenze turistiche e di Turismo in generale, coincide spesso con la pubblicazione di report, analisi e valutazioni volte ad individuare le dinamiche distributive e promozionali verificatesi nel corso dell’anno precedente.

Sulla base di questa considerazione preliminare, quindi, il blog Turismo Uninform desidera quest’oggi condividerne una di particolare interesse e che fotografa chiaramente le preferenze e le abitudini dei viaggiatori italiani nel corso del 2013 con riferimento all’ offerta delle compagnie aeree.

Il contributo in questione è davvero autorevole in quanto proviene direttamente da Skyscanner, il celebre sito web fondato nel 2003 attraverso il quale vengono erogati servizi gratuiti di ricerca voli e di comparazione istantanea online sia per hotel che per noleggio auto a ben 25 milioni di visitatori unici ogni mese!

Ma scorriamo pure i risultati dello studio realizzato da Skyscanner scoprendo insieme le destinazioni turistiche più prenotate dagli italiani durante il 2013, le mete emergenti, le tendenze di volo delle famiglie, le finestre di prenotazione (le cosiddette booking window) e tanto altro ancora.

Cominciamo subito col dire che la prima destinazione turistica estera in assoluto a posizionarsi in cima alla classifica delle nazioni più prenotate risulta essere la Spagna, seguita da Regno Unito e Stati Uniti mentre Londra continua a detenere il primato di città più ricercata a cui fanno immediatamente eco ben due città italiane, Milano e Catania.. Roma, invece, al 5° posto superata da Parigi.

Se, per quanto riguarda la nazioni, alcune destinazioni turistiche extra-europee come Brasile, Marocco, Australia e Cuba fanno registrare una risalita in classifica rispetto allo scorso anno evidenziando, così, una tendenza rassicurante nei confronti dei viaggi a lungo raggio, la classifica delle città indica, invece, una marcata propensione per gli scali italiani tanto che, per esempio, Catania e Palermo superano addirittura Berlino e Madrid.

Le rivelazioni di quest’anno del “Report di Viaggio” di Skyscanner in termini di incrementi delle prenotazioni dei voli dall’ Italia nel periodo compreso tra il 2012 ed il 2013  sono rappresentate da Malta e Corfù. Nel primo caso, infatti, la piccola isola del Mediterraneo si attesta a un +61% seguita da Costa Rica con il +35% e dall’ Albania con il +34%. Ancora migliore l’incremento di Corfù, pari al +1’2% seguita da Lampedusa con il +90% e da Eindhoven con il +77%. Ottime performance anche per altre città italiane come Firenze (+59%), Trapani (+56%), Pantelleria (+37%), Alghero (+36%) e Olbia (*+25%).

Spostandoci dalle mete turistiche predilette nel corso del 2013 alle abitudini delle famiglie si scopre che queste ultime fanno registrare una netta propensione nei confronti dei voli nazionali tanto che la nostra penisola rappresenta in assoluto il Paese più ricercato da questo segmento di viaggiatori, seguito da Spagna e Regno Unito. Da non sottovalutare, poi, la quinta posizione degli Stati Uniti, un indicatore, questo, che suggerisce una certa disponibilità delle famiglie italiane ad intraprendere viaggi intercontinentali.  Medesima tendenza nei confronti dei voli interni da parte di questo segmento turistico si registra anche nel caso delle città tanto che con Catania, Milano, Roma, Palermo, Cagliari e Lamezia Terme tra le prime 10 posizioni il dato risulta inequivocabile.

Trend opposto se si effettua lo studio delle prenotazioni di voli durante il weekend. Da questa analisi, infatti, Skyscanner fa notare come la presenza di destinazioni turistiche tradizionali come per esempio Parigi, Praga o Amsterdam la faccia da padrone.

Un dato di particolare rilievo riguarda le finestre di prenotazione dei voli da parte del mercato italiano. Nello specifico, la ricerca di Skyscanner evidenzia come l’anticipo della prenotazione abbia subito un allungamento di 4 giorni negli ultimi 3 anni passando dai 49 giorni prima della partenza del 2011 ai 53 del 2013. Una tendenza, questa, piuttosto rassicurante per gli operatori turistici poiché indica una maggiore propensione alla pianificazione delle vacanze e dei viaggi ed un ricorso minore al last minute.

Dando un’occhiata alla durata media delle vacanze, il “Report di Viaggio” divulgato recentemente da Skyscanner indica che gli italiani, così come gli spagnoli ed i turchi, prediligono viaggi brevi, nello specifico una media pari a 3 giorni. Nel resto d’Europa, invece, questa media è significativamente più lunga tanto da attestarsi a 7 giorni.

Una curiosità emersa dallo studio riguarda il momento più gettonato dagli italiani per la ricerca delle proprie vacanze. Stando ancora una volta allo studio di Skyscanner, il giorno più popolare per ricercare e prenotare voli risulta essere il lunedì mentre le fasce orarie più comuni risultano essere quella delle 14:00 per quanto riguarda la ricerca e quella delle 12:00 per quanto riguarda le prenotazioni.

Caterina Toniolo, Country Marketing Manager in forza a Skyscanner Italia così sintetizza il lavoro di studio ed analisi appena affrontato: “le piccole isole del Mediterraneo come Corfù e Lampedusa, luoghi decisamente lontani dalla frenesia delle città, sono mete che attirano sempre di più i viaggiatori italiani. Così come altri paesi vicini come le isole di Malta e l’Albania, ma anche le destinazioni nelle zone meridionali dell’Asia registrano forti picchi d’interesse”.

Riguardo alle famiglie – continua ancora la Toniolo –  è emersa la tendenza a restare all’ interno dei confini nazionali, mentre tra le abitudini più significative dei viaggiatori del Belpaese è da notare come la pausa pranzo del lunedì è risultata essere un momento in cui in molti pensano alle vacanze. Allo stesso tempo sembra ci sia molta più attenzione alle tempistiche e alla ricerca del ‘volo perfetto’ con oltre un mese e mezzo di anticipo nella prenotazione del viaggio”.

 

E tu, cosa ne pensi dei risultati emersi dal “Report di Viaggi” pubblicato da Skyscanner? La realtà turistica presso la quale eserciti la tua opera professionale riscontra dinamiche turistiche del tipo appena descritto? Quali sono le tue abitudini di ricerca e prenotazione vacanze? In che modo capitalizzerai i risultati della ricerca all’ interno delle tue strategie distributive e promozionali?

Che tu sia un operatore turistico di lungo corso o un appassionato di traffico aereo, voli, tendenze turistiche, distribuzione online e tradizionale e Turismo in generale, raccontaci pure la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai immediatamente voce alle tue opinioni premurandoti di segnalarci tutti i tuoi consigli, suggerimenti, raccomandazioni e le più efficaci best practice di riferimento. Sarà per noi del blog Turismo Uninform un vero piacere poterne discutere insieme ed approfondire il dibattito dedicato al futuro del mondo dei voli in Italia.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa