Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

“Sali a borgo”: turismo in moto tra i borghi più belli del Centro Italia



“Sali a borgo”: turismo in moto tra i borghi più belli del Centro Italia

Quattro fine settimana, quattro affascinanti itinerari per gli amanti dei viaggi in moto.

È quanto propone la nuova iniziativa promossa dall’ENIT (Agenzia Nazionale per il Turismo), da Moto Guzzi e dalla rivista Motociclismo, in collaborazione con l’associazione I Borghi più belli d’Italia. Il nome dato al progetto è “Sali a Borgo” e prevede un viaggio in moto tra i borghi più suggestivi del Centro Italia, dall’Umbria alle Marche, dal Lazio all’Abruzzo, con l’obiettivo di promuovere, valorizzare e far scoprire le bellezze custodite in angoli d’Italia a volte poco noti ma ricchi di suggestione.

Il viaggio è partito da Pesaro nel weekend appena trascorso. Un itinerario di oltre 1000 chilometri che va dalla costa adriatica alle montagne del Gran Sasso, passando per il Lago Trasimeno, fino a giungere alle cascate del fiume Aniene a Subiaco.

Per ogni weekend sono previsti tre giorni di eventi, degustazioni, manifestazioni e rievocazioni storiche che trasportano nella cultura di questi luoghi, alcuni dei quali colpiti recentemente dal sisma.

«Promuovere questa iniziativa ha un duplice scopo», dichiara Fabio Maria Lazzerini, consigliere dell’ENIT, «far sentire la nostra vicinanza concreta alle regioni terremotate e dare il nostro contributo attraverso la promozione turistica di alcuni dei borghi più belli d’Italia. Allo stesso tempo percorrere queste strade in moto ci consentirà di conoscere ancora più da vicino le tradizioni e le innumerevoli bellezze di cui è ricco il nostro territorio, perché il mototurismo offre una prospettiva nuova per la scoperta dei luoghi e delle bellezze architettoniche più nascoste».

Anche Fiorello Primi, presidente dell’associazione I Borghi più belli d’Italia, ha mostrato la sua soddisfazione: «Sono state scelte le regioni coinvolte dagli ultimi eventi sismici per dimostrare che la grandissima parte dei luoghi e dei borghi sono perfettamente in grado di ospitare turisti e visitatori. I sindaci coinvolti hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa e daranno il meglio per accogliere gli ospiti, mentre i borghi, già belli di per sé, offriranno uno spettacolo unico e ineguagliabile».

Una bella occasione per gli amanti delle moto e dei paesaggi mozzafiato, che è possibile anche seguire sui canali social dell’Enit, digitando l’hashtag #SaliaBorgo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa