Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Recensione Leopoldo Palma master TQM XV ed.



Recensione Leopoldo Palma master TQM XV ed.

Recensione Leopoldo Palma

In più occasioni il blog Turismo Uninform si è occupato del ruolo strategico che la formazione riveste  all’interno dei processi di inserimento professionale, soprattutto per il comparto turistico, e quest’oggi desidera ritornare sull’argomento condividendo con tutti i lettori del blog l’interessantissima testimonianza del Dottor Leopoldo Palma, 35 anni, laureato in Economia del Turismo ed ex partecipante alla 15° Edizione del celebre e prestigioso Master Turismo TQM (Tourism Quality Management) erogato dall’autorevole Gruppo Uninform.

Ma lasciamo pure la parola al Dottor Palma ed ai suoi entusiasti e costruttivicommenti con i quali, ne siamo certi, i futuri candidati al Master Turismo TQM (Tourism Quality Management) sapranno certamente avviare un serio e profondo dibattito sulla formazione in Italia.

“Mi chiamo Leopoldo Palma, ho 35 anni, sono laureato in Economia del Turismo, ho frequentato il Master Turismo TQM (Tourism Quality Management) nel 2009 dopodiché sono approdato (grazie agli accordi distage) in AS Hotels dove al momento sono ancora impegnato”.

Lei ha partecipato all’ Edizione del Master Turismo TQM (Tourism Quality Management) del 2009 ed è riuscito a farsi strada con la sua professionalità e costanza nel mondo del lavoro. Ci può dire quali obiettivi si era prefissato e dove l’hanno portata?

Prima di frequentare il Master Turismo TQM (Tourism Quality Management) ho avuto diverse altre esperienze lavorative inizialmente non attinenti al settore turistico, poi, sempre più “Turista“!

Prima di decidere di frequentare il Master ho lavorato in strutture alberghiere sia della riviera romagnola che in hotel di montagna; nel 2009 ho cercato di estendere la mia esperienza anche a realtà alberghiere di livello superiore ma notavo che era abbastanza complicato essere assunto senza aver avuto una esperienza pregressa.

Ho pensato bene, allora, di frequentare il Master Turismo TQM (Tourism Quality Management) che dava l’opportunità anche dello stage e di altri sbocchi”.

Dove ha svolto lo stage assegnato dall’Ufficio Placement della Uninform?

Terminato il Master Turismo TQM (Tourism Quality Management), dopo aver scelto tra una rosa di opportunità non troppo larga ma neanche troppo stretta, sono approdato, con la mia “valigia di cartone” qui a Cambiago, periferia di Milano, in AS Hotel Cambiago, un gruppo di 7 Hotel nelle province di Monza/Brianza, Milano e Bergamo e Como.

Da qui è cominciata la mia esperienza in AS Hotels. La clientela business, gli hotel 4 stelle tutti di nuova costruzione, tutti con i loro reparti MICE eFB dedicati, i Motel, insomma una realtà completamente diversa, nuova, piena di misteriose esperienze.

Dal primo colloquio, oltre l’esperienza cercavo anche lavoro, data la mia età e il bagaglio personale; ero lì si per fare esperienza ma ero anche lì soprattutto per lavorare e aspirare ad una posizione consona ai miei studi, alla mia esperienza e alle mie aspirazioni.

L’obiettivo principale che mi ero prefissato era seguire il percorso formativo che mi avrebbe portato al Revenue Management, passando dal Front Office al Back Office e arrivando al cuore del sistema delle prenotazioni online, della tariffazione e della massimizzazione dei profitti.

Il periodo di stage è cominciato presso l’AS Hotel dei Giovi di Cesano Maderno (15 km da Milano) per poi proseguire presso l’ex AS Hotel Lomazzo di Lomazzo (20 km dal confine svizzero); dopo quasi 5 mesi di stage ho avuto il mio primo contratto. Dopo l’esperienza “al confine” son tornato e stabilizzato in Brianza presso il centro prenotazioni del gruppo”.

Quali consigli sente di dare a quanti come lei si stanno orientando in questa difficile scelta?

Nessun consiglio, solo rimboccarsi le maniche e cercare, attraverso i propri mezzi, di raggiungere gli obietti prefissati!

L’inizio della mia nuova esperienza coincideva esattamente con l’inizio dellacrisi economica; stiamo attraversando una fase nella quale credo che gli “Only the brave” riusciranno a passare indenni; vedere grandi aziende che, da un giorno all’altro, chiudono i battenti e mandano tutti a casa, non è un bel incentivo per giovani come noi pieni di speranze e voglia di cambiare le cose.

Lasciarsi alle spalle tutti i pregiudizi, rendersi disponibili a tutte le esperienze remunerative e non, sarà poi il datore di lavoro stesso ad accorgersi del collaboratore valido e quello da lasciare a casa”!

Nella sua carriera professionale quali sono stati i momenti più difficili e come è riuscito a superarli?

Come dicevo prima, i momenti difficili ci sono stati, fare il Night Audit per 6 mesi, sballare completamente i tuoi ritmi, lavorare di notte e cercare di dormire di giorno, non c’è una ricetta fissa su come fare per passare i momenti difficili!

Non c’è una pozione per tirarsi su di morale; dipende tutto da come si è fatti! “E’ veramente bello battersi con persuasione, abbracciare la vita e vivere con passione. Perdere con classe e vincere osando…perchè il mondo appartiene a chi osa! La vita è troppo bella per essere insignificante”. Chaplin”.

Nel mondo alberghiero di oggi quali sono i reparti nei quali lei consiglierebbe di investire maggiormente a livello formativo?

Il mondo alberghiero e il settore turistico in generale cambia continuamente, si inventa un nuovo tipo di Turismo ogni mese, le mode ci portano dal Safari in Africa alla salvaguardia delle Balene nei mari del Sud; cambia il modo di fare avventura quindi noi operatori dobbiamo essere pronti a cogliere le esigenze del momento, le mode, interpretarle e escogitare sempre qualcosa di nuovo.

Noi addetti ai lavori abbiamo l’obbligo di essere più creativi e fantasiosi di tutti. Leggere, informarsi, essere avidi di conoscenza su tutti i fronti; “stay hungry, stay foolish“!

La ringraziamo sentitamente per il suo elevatissimo e nobilissimo spirito di condivisione nei confronti dei nostri lettori e dei futuri candidati al Master Turismo TQM (Tourism Quality Management).

Torni pure a farci visita sul blog Turismo Uninform per raccontarci i suoi nuovi traguardi professionali e personali. Saremo lieti di averla come nostro graditissimo ospite.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa