Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Novità per il Turismo: il Decreto Milleproroghe



Novità per il Turismo: il Decreto Milleproroghe

Le novità destinate al comparto turistico contenute nel Decreto Milleproroghe

A un anno di distanza dalla crisi economica e dalle pesanti ripercussioni subite da tutti i settori produttivi, Turismo incluso, per gli operatori turistici italiani il 2011 inizia all´insegna dell´ottimismo, della semplificazione e, perché no, di una maggiore flessibilitá ed elasticitá nei confronti degli adempimenti richiesti dalle leggi vigenti.

Sebbene sia tuttora prematuro anticipare i risultati di una stagione turistica 2010 nel suo complesso particolarmente soddisfacente – soprattutto a fronte delle pessimistiche previsioni di inizio anno -, i dati finora acquisiti ed i trend di consumo registrati invitano gli analisti ad un cauto ottimismo.

Segnali incoraggianti per il comparto turistico – in particolar modo per il settore alberghiero e ricettivo – provengono anche dalle istituzioni ed il blog Turismo Uninform, da sempre particolarmente attento ai mutamenti dello scenario turistico internazionale, desidera condividere con i numerosi ed appassionati lettori alcune delle iniziative messe in campo dalla politica per accogliere quell´istanza di semplificazione che da anni si leva, inascoltata, dagli operatori turistici.

Ebbene, lo scorso 22 Dicembre é stato finalmente approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto Milleproroghe 2011 grazie al quale l´applicazione delle norme a favore della prevenzione di atti terroristici contemplate dal Decreto Pisanu non graverá piú sulle spalle degli operatori del settore turistico e ricettivo che mettono a disposizione della propria clientela terminali per la navigazione in Internet.

Sebbene a prima vista la questione possa sembrare banale, il blog Turismo Uninform invita a considerare gli onerosi adempimenti legislativi che i gestori di hotel e/o di altre strutture ricettive dovevano sostenere fino a ieri per poter erogare alla propria clientela il servizio Internet, essendo essi tenuti a specifica registrazione.

Va inoltre segnalato che, secondo numerosi esperti ed addetti ai lavori, il Decreto Pisanu sia stato uno dei motivi per cui lo sviluppo della rete Internet italiana nei luoghi pubblici abbia subito un rallentamento particolarmente significativo tanto che ad oggi, il numero degli hotspot wi-fi nazionali risulta essere inferiore al 25% rispetto a quello dei nostri vicini francesi.

Del resto, l´eccessiva farraginositá burocratica del Decreto del 2005 – per non parlare dei costi di gestione e delle complessitá procedurali – ha contribuito fortemente a scoraggiare l´offerta di un servizio Internet pubblico da parte degli operatori turistici.

Ma quella appena descritta non é l´unica misura per il Turismo varata dal Decreto Milleproroghe. Il Governo, infatti, ha prorogato fino al Dicembre 2011 i termini per i necessari adeguamenti alle norme antincendio da parte delle strutture alberghiere e ricettive.

Il blog Turismo Uninform desidera sottolineare l´importanza di questo traguardo il cui successo si deve, essenzialmente, all´intensa opera di sensibilizzazione condotta dal Presidente di FEDERALBERGHICONFTURISMOBernabó Bocca, e dalla disponibilitá mostrata dal Ministro degli Interni On. Roberto Maroni che ha provveduto a constatare e considerare lo stato di indubbia difficoltá in cui versano in questo periodo le piccole e medie aziende turistiche.

Nel commentare il testo del Decreto Milleproroghe, il Ministro del Turismo, On. Michela Vittoria Brambilla, ha espresso la sua piena soddisfazione per quanto ottenuto in sede del Consiglio dei Ministri ed ha provveduto altresí a sottolinearne non solo l´efficacia dei provvedimenti ma anche, e soprattutto, il contesto di semplificazione all´interno del quale si inserisce il medesimo Decreto. Di seguito il suo commento:

Questo provvedimento, che abbiamo fortemente sostenuto, si inserisce nel percorso di semplificazione già avviato. Con l’esclusione dell’obbligo di registrazione, i gestori di strutture ricettive e di pubblici esercizi, saranno esonerati da alcuni gravosi adempimenti e i clienti potranno fruire, senza complicazioni, di servizi che ormai fanno parte della normale offerta turistica“.

Ritieni che queste due misure appena varate possano realmente contribuire a dare respiro alle piccole e medie realtá turistiche nazionali? Sei un operatore turistico e desideri condividere la tua testimonianza con i lettori del blog Turismo Uninform? Lascia un tuo commento e contribuisci attivamente al dibattito. Il blog Turismo Uninform dá voce alle tue opinioni.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa