Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Mobile marketing: il nuovo modo di vendere e comprare viaggi



Mobile marketing: il nuovo modo di vendere e comprare viaggi

Un’alta percentuale di acquisti di viaggi avviene ormai tramite mobileCon smatphone e tablet sempre più all’avanguardia, tutto è, letteralmente, a portata di mano e questa tendenza obbliga le aziende del turismo a dotarsi di strumenti adeguati, tanto sul fronte tecnologico (siti e app innovativi), quanto su quello della promozione.

Da qui l’idea del Forbes Communications Council di offrire una mini-guida con consigli di mobile marketing per l’industria turistica. Vediamone alcuni.

  1. “Mobilizzare” il Seo. Le aziende dovranno rendere più efficace possibile la navigazione mobile sui loro contenuti. Come? Dotandosi innanzitutto di siti web adattabili ai diversi schermi e creando pagine legate a un unico argomento, semplificate nei testi e nella grafica, i cui contenuti saranno più leggibili. Il linguaggio? Puntare sui topic trend, ovvero i termini supercliccati.
  2. Offrire esperienze personalizzate. I travel brand lavorano sulla soddisfazione del cliente offrendogli prodotti su misura per ogni esigenza. Per personalizzare il servizio bisogna raccogliere informazioni sui consumatori e costruire profili ad hoc. Ad esempio, la app di un noto brand alberghiero registra l’esigenza di un cuscino in più e si ricorda di questa necessità per eventuali soggiorni futuri.
  3. Geolocalizzare. Fare in modo che i motori di ricerca e i portali di viaggi, oltre a raccogliere recensioni e punteggi espressi dai clienti, riconoscano la posizione dell’azienda in un determinato luogo. Questo, in linea con la tendenza tutta attuale di effettuare ricerche locali sul proprio smartphone, che a sua volta ci indica dove siamo e cosa troviamo nelle vicinanze.
  4. Self service. Permettere al cliente di prenotare esperienze e servizi o effettuare le operazioni di check-in e check-out direttamente e comodamente dal proprio smartphone.
  5. Anticipare le esigenze. Per conquistare i clienti che optano per la fruizione rapida del mobile, l’azienda deve essere in grado di captare le necessità degli utenti e offrire soluzioni inattese. Un esempio? Una nota azienda ha inserito nella app indicazioni di viaggio dagli aeroporti agli hotel nelle lingue locali, così, sul taxi di una città di cui non conosciamo la lingua, basterà mostrare al conducente lo schermo e si raggiungerà la destinazione giusta senza sforzi.
  6. Sfruttare i social media. Ormai vengono consultati quasi esclusivamente su dispositivi mobile, in qualunque momento della giornata. Come non sfruttarli? Rappresentano il modo migliore per rimanere in contatto con i clienti, sollecitandoli attraverso immagini e contenuti accattivanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa