Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Maria Faranna, dal Master TQM a Vice Direttore d’hotel



Maria Faranna, dal Master TQM a Vice Direttore d’hotel

Era il 2011 quando per la prima volta la Dottoressa Maria Faranna, 30enne in possesso di una Laurea in Economia e Gestione dei Servizi Turistici, si accingeva ad intraprendere un brillante percorso nel settore alberghiero con il Master Turismo TQM di Uninform Group. Un percorso, questo, che a soli 4 anni di distanza dallo stage previsto dal Master l’ha portata a ricoprire oggi il prestigioso ruolo di Vice Direttore presso la nota catena alberghiera NH Hotels a Parma.

La Dottoressa Faranna è già stata graditissima ospite del nostro blog nell’Ottobre del 2011 ed oggi vi fa ritorno per condividere con tutti noi questo suo avvincente percorso e brillante carriera professionale.

“Buongiorno a tutti i lettori del blog Turismo Uninform e un sentito ringraziamento per l’invito. Sono passati appena 4 anni dall’inizio della mia prima esperienza nel settore alberghiero e oggi mi ritrovo a condividere con tutti voi questa mia esperienza. Una circostanza, questa, che mi riempie di orgoglio.

Per arrivare al raggiungimento di questo risultato sono tanti i fattori che hanno contribuito alla mia crescita, non solo professionale ma anche personale. Prima di tutto la passione nel lavoro. E poi perseveranza, voglia di scoprire ed imparare (anche a fare una semplice fotocopia), capacità di ascoltare, l’umiltà di capire quand’è il momento di intervenire e confrontarsi con gli altri senza dimenticare le coincidenze della vita, ovvero quel fatidico “trovarsi al posto giusto al momento giusto”, e l’incontro di persone disposte a farti crescere insegnandoti il lavoro permettendoti di accrescere il tuo bagaglio professionale e personale. E su questo aspetto, devo sottolineare che nel mio percorso di persone così ne ho trovate tante.

In quest’ottica, il tirocinio è un ottima carta da giocare, una vera e propria opportunità per entrare nel mondo del lavoro poiché permette di entrare a diretto contatto con grandi professionisti del settore, sebbenequesto periodo vada però vissuto con la massima tranquillità e senza alcuna paura o timore. Mi sento di dire che, oggi giorno, non tutti gli stage si concludono con un contratto a tempo indeterminato ed è proprio per questa ragione che non bisogna avere l’ansia del ”chi sa se dopo mi assumono”. Così facendo, infatti, si finirebbe per pensare eccessivamente al proprio futuro e perdere l’attenzione necessaria da indirizzare in altre direzioni.  Ascolto ed osservazione sono i primi passi per iniziare il proprio percorso.

Per quanto riguarda la mia esperienza, ho fortemente voluto intraprendere lo stage nel congressuale per una mia passione e caratteristica organizzativa personale. Devo dire che seguire il proprio istinto premia sempre. Nell’hotellerie, poi, il settore congressuale abbraccia tutti i reparti di una struttura ricettiva (F&B, Housekeeping e Front Office) e permette di avere una visione a 360° della gestione.

Lavorare nell’area congressuale richiede grande flessibilità poiché le mansioni spaziano dal rapporto con il cliente in fase di richiesta del preventivo alla Site Ispection della struttura,  dal monitoraggio del  lavoro dei collaboratori per la gestione dei servizi richiesti dal cliente (allestimenti, strumentazione tecnologica, servizi ristorativi) all’amministrazione degli eventi e, ancora, al controllo dell’andamento economico finaziario dei reparti F&B e MICE.

In qualità di Vice Direttore, queste stesse mansioni sono elevate al quadrato, in particolar modo per quanto riguarda la parte economica e finanziaria di gestione di tutti i reparti relativamente al bilancio di costi e ricavi. E non manca nemmeno la gestione del personale, per la quale la figura del Vice Direttore d’Hotel diventa il punto di riferimento per la condivisione di gioie e dolori di tutte le risorse. Fortunatamente non manca l’operatività ed il contatto con il cliente, circostanze queste che continuano a darmi stimoli e accrescono la mia passione.

Quando mi si chiede se il passo per la Direzione sia a questo punto breve, rispondo che finora ho vissuto tutto senza progetti a lunga scadenza. Come ho sottolineato poco fa, vivo appieno ogni momento cercando di crescere il più possibile. Per i sogni c’è sempre tempo!

Non mi resta che ringraziare l’Ufficio Placement e l’Avvocato Giordano per la presenza in questo percorso che abbiamo vissuto insieme.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa