Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Le riflessioni del Blog Turismo Uninform sull’Ospitalità italiana



Le riflessioni del Blog Turismo Uninform sull’Ospitalità italiana

Il blog Turismo Uninform pubblica le proprie considerazioni sullo stato dell’arte dell’Ospitalità italiana

Le nuove tecnologie, i Social Media, il Mobile e i servizi geolocalizzatistanno rapidamente mutando non solo le strategie distributivepromozionali dell´intera filiera distributiva del Turismo, ma stanno altresí contribuendo a modificare pesantemente sia le modalitá di prenotazione che di acquisto di prodotti turistici da parte dell´utenza finale.

In un contesto di questo tipo, sempre piú caratterizzato da un evidente processo di disintermediazione dell´offerta turistica da un lato e, dall´altro, da una maggiore centralitá dell´utente durante tutte le fasi di posizionamento, promozione, prenotazione, acquisto e recensione di un determinato prodotto turistico, diventa essenziale l´adozione di un approccio multicanale da parte di tutti i soggetti della filiera distributiva turistica, siano essi Tour Operator o agenzie di viaggio tradizionali, hotelo compagnie di crociera, Online Travel Agency (OTA) o compagnie aeree, autonoleggio o B&B, agriturismo o villaggi turistici.

Ebbene, a parte pochissimi casi di autentica eccellenza, al blog Turismo Uninform la multicanalitá nazionale appare tuttora caratterizzata da una marcata discontinuitá ed eterogeneitá, soprattutto per quanto riguarda il comparto dell´hotellerie.

Sará per la specificitá dell´offerta ricettiva italiana, nella maggior parte dei casi affidata a modelli di gestione familiare, o per l´atavica diffidenza che i gestori d´hotel nazionali nutrono nei confronti dei canali distributivi e promozionali di nuova generazione o, ancora, per il profondo legame consolidatosi negli anni con il tessuto agenziale tradizionale, ma risulta piuttosto evidente la superficialitá ed approssimazione, in molti casi addirittura approssimazione, delle strategie multicanali implementate da numerose strutture alberghiere.

In effetti, e Google ne é la prova, non é affatto raro imbattersi durante la ricerca del proprio hotel in una determinata destinazione turistica in sitiweb statici, privi addirittura di un booking engine o del minimo accorgimento SEO (Search Engine Optimization) per migliorare la propria visibilitá sui principali motori di ricerca.

Del resto, basta dare un´occhiata ai maggiori Social Media come Facebook, Twitter, YouTube o TripAdvisor per comprendere appieno quanto l´Ospitalitá italiana sia ancora lontana dal raggiungimento di una vera e propria strategia distributiva e promozionale fondata su modello squisitamente multicanale.

Anche in questo caso, infatti, é piuttosto semplice scovare su Facebooknumerose Fun Page di hotel inattive o prive di qualsiasi interazione nei confronti dell´utenza finale. Va anche peggio su Twitter, un canale fin troppo poco utilizzato dall´Hospitality made in Italy e che vanta, invece, un enorme potenziale promozionale e distributivo.

I servizi geolocalizzati offerti da noti operatori internazionali come Foursquare e Gowalla e la tecnologia Mobile stentano a decollare e i budget messi a disposizione dalle strutture alberghiere, soprattutto quelle indipendenti, risultano tuttora piuttosto modesti.

Da un punto di vista distributivo, poi, l´hotellerie italiana appare tuttora fortemente condizionata non solo dai grandi wholeseller internazionali ma anche, e soprattutto, dalle maggiori Online Travel Agency (OTA) alle quali si ricorre con fin troppa superficialitá compremettendo seriamente sia il proprio Inventory che i volumi di Revenue.

Insomma, c´e´ancora tanto lavoro da fare per rendere l´offerta ricettiva nazionale davvero competitiva sui mercati internazionali ma, ne siamo certi, la ricchezza paesaggistica, artistica, culturale, letteraria, storica ed enogastronomica del nostro Paese, cosí come l´originalissima creativitá italiana e l´innato senso di Ospitalitá che contraddistingue la nostra classe imprenditoriale e manageriale, rappresentano giá ora un rilancio per l´intero comparto degli hotel e del Turismo nel suo complesso.

Cosa ne pensi dello scenario distributivo degli hotel italiani? Quali prospettive di rilancio intravedi nel breve e medio periodo? Ritieni efficaci le strategie di distribuzione e promozione finora adottate dall´hotellerie italiana?

Sei un operatore turistico e desideri raccontarci la tua testimoniaza? Gestisci un hotel e vuoi raccontarci la tua opinione? Lascia un tuocommento sul blog Turismo Uninform e condividilo con tutti i lettori. Saremo lieti di discuterne approfonditamente insieme.

Continua a seguire il blog turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa