Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Le recensioni online al vaglio dell’Antitrust



Le recensioni online al vaglio dell’Antitrust

E’ di questi giorni la notizia, anticipata da Repubblica, con la quale si dà risalto all’azione dell’Antitrust, intensificatasi, di recente, nei confronti del comparto dell’hospitalityonline.

Prende ulteriormente corpo, infatti, il fenomeno delle “false recensioni” e dei feedback postati dagli utenti sui portali web specializzati nell’offerta di tutti quei prodotti e/o servizi legati al mondo del Turismo.

Dopo Booking ed Expedia, le attenzioni dell’Antitrust si sono rivolte ad un altro big del settore: TripAdvisor. Oggetto dell’approfondimento dell’Autority è l’attendibilità dei commenti, delle recensioni, e dei giudizi cheviaggiatori di tutto il mondo pubblicano sul portale, esprimendo spesso, in tempo reale, le proprie impressioni ed esperienze circa alberghi, ristoranti, servizi.

Le segnalazioni, provenienti da operatori del settore e dall’Associazione Unione Nazionale Consumatori, hanno indotto l’Antitrust a verificare la conformità delle pratiche commerciali adottate dal sito web in questione. Per l’Autority è necessario che il portale web che offre, come è noto, classifiche ed evidenze varie del panorama dell’offerta turistica, adotti strumenti idonei ad impedire un uso commercialmente non corretto – possiamo metterla così – delle pubblicazioni degli utenti, di cui bisogna, in qualche modo, garantire l’attendibilità.

TripAdvisor ha dato grandissimo rilievo ad un fantomatico ristorante, realizzato in un veliero, diventato, grazie al passaparola online, famoso, soprattutto nel Regno Unito, e rivelatosi poi una sorprendente bufala telematica.

La potenzialità della recensione online non si esaurisce, però, nella creazione di una burla informatica, ma ha una reale attitudine a condizionare pesantemente il mercato e ad esercitare una sorta di inedito condizionamento, se non vero e proprio turbamento, della naturale concorrenza del comparto.

I giudizi dei viaggiatori, dove non rigorosamente verificati, anche attraverso le procedure di registrazione ai siti web di genere, possono realmente diventare uno strumento idoneo a generare ingannevoli informazioni, positive o negative, in merito ai vari players del settore.

La possibilità di immettere in rete, in tempo reale, da parte degli utenti, le proprie impressioni di questa o quella azienda turistica, costituisce senz’altro un formidabile stimolo per la qualità dell’offerta turistica, ma al contempo, palesa un aspetto estremamente sensibile legato alla difficoltà di gestione corretta del flusso di informazioni generato dai portali web specializzati.

E’ inoltre interesse dell’Antitrust capire se questi operatori impongano, è il caso di Booking.com ed Expedia, clausole che limitino, di fatto, la leale concorrenza prevedendo per i propri affiliati, per esempio, il divieto di proporreofferte più vantaggiose attraverso canali differenti rispetto a quelle pubblicizzate su altri portali.

Le moderne potenzialità di comunicazione offerte dalla rete aprono senza dubbio panorami inesplorati e floridi, ma impongono al viaggiatore online ed agli operatori del settore cautele idonee a scongiurare un utilizzo distorto delle piattaforme digitali e non conforme ai principi di una corretta pratica commerciale.

E tu, cosa ne pensi delle potenzialità e delle problematiche connesse al crescente utilizzo di portali web e piattaforme digitali? Quali scenari intravedi per il Turismo sul fronte della distribuzione e della promozione turistica? Quali sono i rischi e quali i vantaggi? La realtà turistica che rappresenti utilizza già questa tipologia di canali distributivi per generare nuove vendite e nuove prenotazioni? Se si, nello specifico in quali modalità e con quali strategie distributive e promozionali?

Che tu sia un operatore turistico di lungo corso o un appassionato ditecnologie MobileDigital MarketingWeb MarketingTravel, 2.0, distribuzione onlinemotori di ricercameta-searchSocial Media eTurismo in generale, raccontaci pure la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai voce alle tue opinioni preoccupandoti, però, di segnalarci puntualmente tutti i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e tutte quelle che ritieni essere le più efficaci best practice di riferimento. Sarà per noi del blog Turismo Uninform un autentico piacere poterne parlare diffusamente insieme ed approfondire, così, il dibattito dedicato al futuro della distribuzione online applicata al comparto turistico.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa