Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Le nuove tendenze dell’Email Marketing



Le nuove tendenze dell’Email Marketing

Animato dal consueto spirito formativo e divulgativo, oltre che dal consueto approccio analitico e di supporto nei confronti delle tematiche trattate in aula dai Docenti delMaster Turismo TQM (Tourism Quality Management), quest’oggi la Redazione del blog Turismo Uninform desidera condividere con l’intera platea di assidui e numerosi lettori alcune delle più recenti ed efficacitendenze e best practice di riferimento per la realizzazione di attività die-mail marketing, senza alcuna ombra di dubbio uno degli strumenti di promozione e distribuzione più utilizzati da tutti i player turistici del mondo, siano essi Tour Operator, OTA (Online Travel Agency),compagnie aeree, catene alberghiere, agenzie di viaggio tradizionali,agriturismo, compagnie di crociere, B&B, alberghi diffusi, noleggio auto, vettori ferroviari e così via.

Prima di addentraci nell’analisi dei principali fattori che determinano il successo di una efficace strategia di e-mail marketing è, però, necessaria una premessa fondamentale. La capillare diffusione delle recenti tecnologie Mobile, così come l’incredibile affermazione dei Social Media, ha letteralmente stravolto le tradizionali modalità di comunicazione tradomanda ed offerta turistica tanto da costringere gli operatori turisticinon solo ad un repentino quanto necessario adattamento della propria infrastruttura tecnologica, ma anche, e soprattutto, ad adottare necessariamente un nuovo registro comunicazionale orientato sempre di più alla personalizzazione. Ed è proprio quest’ultimo il concetto principale attraverso il quale prende forma il moderno e-mail marketing.

Del resto, non potrebbe essere altrimenti, specialmente se si considera l’abnorme quantità di newsletter che quotidianamente vengono inviate alle caselle di posta elettronica degli ignari utenti da non meglio precisate entità aziendali che spacciano i propri prodotti e/o servizi come i migliori della rete. Pertanto, al fine di evitare che i messaggi mail della vostrarealtà turistica finiscano nel cestino o, peggio ancora, nello spam (con tutte le successive problematiche di reputazione ad esso connesse a causa dei filtri antispam implementati dai diversi provider di posta elettronica), diventa assolutamente necessario indirizzare i propri messaggi in maniera differenziata in modo che il risultato si traduca in un messaggio giusto al cliente giusto al momento giusto.

Non deve sorprendere, quindi, che le email personalizzate siano caratterizzate da un tasso di conversione molto più elevato rispetto all’e-mail marketing generico e tale circostanza è altresì testimoniata da numerosi studi di settore che ne certificano l’autenticità come, per esempio, il sondaggio condotto recentemente negli Stati Uniti da Hamis Interactive secondo cui ben l’81% di utenti che ricevono email personalizzate dopo un acquisto sono in effetti più propensi ad effettuarne un altro se i contenuti del messaggio ricevuto risultano adattati alle proprie preferenze.

Come se non bastasse, poi, lo stesso sondaggio rivela che l’82% del campione intervistato si dichiara disponibile a ricevere un numero maggiore di email promozionali nel caso in cui esse risultino adeguatamente personalizzate e che la metà degli intervistati è altresì disposto a rilasciare ulteriori informazioni di natura personale affinché il messaggio email ricevuto risulti ancora più personalizzato.

La riflessione che emerge dai dati di Hamis Interactive, quindi, suggerisce che i contenuti di valore per l’utente generano interesse e, quindi, un maggiore potenziale di conversione sia nel tasso di apertura che divendita. Del resto, non va assolutamente dimenticato che l’utente presta il proprio consenso alla ricezione di materiale promozionale ed il contenuto del messaggio non deve assolutamente disattendere le sue aspettative.

In quest’ottica, quindi, ben venga la segmentazione delle newsletter per tipologia di clientela (provenienza geografica, età, composizione famigliare, ecc.) ma è buona norma operare anche nella direziona di una ulteriore personalizzazione del contenuto selezionando il materiale promozionale inviato anche in base alle scelte effettuate nel passato da parte della clientela.

Le abitudini dì acquisto, quindi, diventano essenziali nella configurazione di una efficace strategia di e-mail marketing.  Perché inviare offerterelative all’acquisto di voli in business class quando quel determinato utente ha sempre viaggiato in economy class? O ancora, perché non inserire all’interno della propria offerta istituzionale anche servizi aggiuntivi indirizzati esclusivamente a quei clienti che in passato ne hanno usufruito durante la propria vacanza? Perchè, a chi ha prenotato in determinate ricorrenze presso la vostra struttura turistica, non inviareofferte ad hoc per le medesime ricorrenze?

Ovviamente quelli appena esposti sono soltanto degli esempi di e-mail marketing orientato alla personalizzazione ma ciò che più conta ai fini della nostra discussione è il valore aggiunto che con i contenuti personalizzati si viene a creare per il singolo cliente. Soltanto così, infatti, avremo la possibilità di catturare efficacemente l’attenzione di un utente e trasformarla concretamente in una nuova prenotazione.

E tu, cosa ne pensi del moderno email marketing? Ritieni che le nuove modalità di comunicazione promosse dall’email marketing possano davvero supportare gli operatori turistici nella difficile opera difidelizzazione della clientela? La tua realtà turistica sfrutta le potenzialità offerte dall’email marketing? Se si, con quali strategie distributive e promozionali?

Che tu sia un operatore turistico professionista o un appassionato didistribuzione online, e-mail marketing, tecnologie Mobile, Web Marketing, Travel 2.0, tendenze turistiche e Turismo in generale, raccontaci pure la tua testimonianza in presa diretta e condividila immediatamente con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai immediatamente voce alle tue opinioni segnalandoci puntualmente tutti i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, le tue raccomandazioni e tutte quelle che ritieni essere le più efficaci best practice di riferimento. Sarà per noi delblog Turismo Uninform un vero piacere poterne parlare approfonditamente insieme e rilanciare il dibattito dedicato al futuro dell’email marketing in Italia.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa