Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Non solo matematica…Il Revenue e il Turismo nelle parole del docente Uninform Vito D’Amico



Non solo matematica…Il Revenue e il Turismo nelle parole del docente Uninform Vito D’Amico

Oggi, tornando a parlare della cosa a cui teniamo di più in Uninform, la formazione, conosciamo un altro dei nostri validi docenti, il Dott. Vito D’Amico che ormai da anni insegna ai nostri allievi del Master TQM come funziona il reparto del Revenue.

Fondatore del gruppo SICANIASC Hospitality, Vito D’Amico dedica tutta la sua vita professionale al turismo, guardandolo e sviluppandolo dal punto di vista di un “appassionato analista”, come lui stesso si definisce. Vediamo il perché.

-Dott. D’Amico, ci parli un po’ di lei, del suo percorso professionale e di come questo si è fuso con quello della formazione, attraverso la quale trasmette le sue conoscenze ai nostri allievi del Master TQM.

“Si potrebbe dire un che sono un “Appassionato analista”, nel senso che convivono diverse anime e altrettante attività, ma tutte fortemente legate all’Hospitality.

Nel 2008 creo Sicaniasc, oggi diventata il brand cappello del gruppo SICANIASC Hospitality, che ingloba i marchi “hotel2Guest” per i servizi di Management Alberghiero, “MyForecast – Software for Price Management and Revenue Analysis” software proprietario di analisi tariffaria (e tante altre cose) per Hotel, “RossoSicaniasc” brand dedicato all’organizzazione di eventi formativi nazionali Live e On Line e “ConsulenzaSicaniasc” dedicato al supporto di strutture di dimensioni medio piccole. Un microcosmo pensato esclusivamente per l’Hospitality e che mi ha portato a creare un azienda che oggi conta 15 persone (me incluso, in quanto sono anche un operativo), con previsioni di ulteriore incremento nel breve termine.

Tutto questo percorso è strettamente legato al mondo della Formazione e delle Docenze, perché durante le Docenze rendo didattico il percorso operativo che quotidianamente svolgo in azienda e con i miei collaboratori, per i miei Hotel-Partner. L’incontro con Uninform ormai nel lontano 2010, è stato fondamentale e, per usare un gioco di parole, formativo. L’aula è un momento di confronto e quindi crescita, non solo per i Discenti ma anche (e tanto) per i Docenti.”

-Dunque, facendo riferimento alla sua personale esperienza, Dott. D’Amico, cosa pensa del Master TQM?

“Le risorse messe in aula da Uninform sono sempre molto profilate e “skillate”, questo permette di spostare verso l’alto l’importanza dei lavori che vengono svolti in aula. Il tempo è sempre troppo poco e le sollecitazioni dall’aula sempre tante. Riuscire a fine percorso a far sviluppare in aula un Project Work complesso e per nulla breve, su dati reali, significa toccare concretamente la concentrazione e l’interesse dei Discenti. Questo accade quando la “Materia Umana” sulla quale si lavora è serena, concentrata e “curiosa”. Credo che buona parte del merito di questi risultati vada esclusivamente al Placement Uninform ed a tutta la struttura, che dal primo colloquio e per tutta la durata del corso, fa sentire la propria presenza e la concretezza delle attività che vengono svolte.”

-Per concludere, Dott. D’Amico, a chi vuole affacciarsi al mondo del turismo e, in particolare a quello del Revenue, su quali attitudini consiglia di puntare?

“Per quanto riguarda la mia materia di pertinenza e quindi il Revenue Management, nonostante spesso si immagini legata a formule e algoritmi matematici, in realtà la base è sostanzialmente diversa. Le attitudini principali, ma direi addirittura essenziali, sono l’approccio analitico a qualsiasi attività e la curiosità di cercare approfondimenti e spiegazioni. Il risultato di queste due variabili porta ad eliminare o limitare il più possibile l’approssimazione, dannosa limitazione per chi si approccia alla materia turistica oggi o per chi la volesse approfondire.”

Ringraziamo il Dott. Vito D’Amico per la preziosa intervista che ci ha concesso e con la quale ci ha permesso di entrare un po’ nel suo mondo, fatto non solo di “formule e algoritmi matematici”, come lui stesso ha precisato, ma anche di curiosità, attenta analisi e passione, proprio come quella che lui mette nel suo lavoro dedicato al turismo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa