Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Incoraggianti segnali di ripresa per il Turismo: il sondaggio Unioncamere



Incoraggianti segnali di ripresa per il Turismo: il sondaggio Unioncamere

In un contesto internazionale caratterizzato da una profonda crisi economica e da una stridente instabilità finanziaria sono in tanti i settori produttivi, Turismo incluso, che ripetutamente si ritrovano a dover fare i conti con un business sempre più evanescente e con delle marginalità ancora più esigue rispetto ad appena due anni fa.

 

Eppure, stando ai risultati emersi dall’indagine promossa dall’Osservatorio sul Turismo di Unioncamere, il comparto turistico nazionale sembra mostrare evidenti segnali di stabilità per la stagione estiva 2012 ed il blog Turismo Uninform non poteva certo esimersi dal condividere le analisi di questa rassicurante tendenza con tutti i lettori ed i numerosi operatori turistici, professionisti dell’Ospitalità, del Tour Operating, del Turismo crocieristico e del Web Marketing che costantemente continuano a rinnovarci non solo la propria fiducia, ma anche la loro stima e riconoscenza.

 

Ebbene,  secondo il sondaggio di Unioncamere, si registra un deciso aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente dei viaggi organizzati per l’Estate 2012 dai turisti di provenienza scandinava e di quello provenienti dall’Estremo Oriente, soprattutto Giappone e Cina, anche se allo stesso tempo i dati evidenziano una lieve riduzione della quota di vendite di viaggi organizzati da parte della maggioranza dei Paesi europei e degli Stati uniti.

 

Sebbene il quadro complessivo suggerisca, quindi, un cauto ottimismo, la contrazione dei volumi di vendita di provenienza europea e statunitense si dovrebbe tradurre in una riduzione complessiva del Turismo internazionale veicolato dagli operatori turistici pari a circa 4 punti percentuali, in buona sostanza il 27% dei pacchetti venduti a fronte del 31% dell’anno precedente.

 

Oltre alla Scandinavia e l’Estremo Oriente, si registra altresì la crescita dei turisti australiani che, in oltre un terzo del totale dei viaggi acquistati, hanno preferito l’Italia ad altre destinazioni turistiche.

 

Insomma, un quadro complessivo che lascia ben sperare l’intero comparto turistico nazionale e che contribuisce a diffondere un certo ottimismo tra tutti gli operatori turistici, tuttora alle prese con il preoccupante appiattimento del pricing e, di conseguenza dell’ulteriore assottigliamento della marginalità.

 

E tu, cosa ne pensi dei dati divulgati dall’Osservatorio del Turismo di Unioncamere? Ritieni che i risultati dell’indagine appena divulgati rispecchino davvero il reale scenario produttivo del comparto turistico nazionale? Quali strategie distributive e promozionali intravedi per i Tour Operator ai fini di un corretto ed efficace innesco di meccanismi di crescita per l’intero sistema Turismo Italia?

 

Che tu sia un operatore turistico di lungo corso, un professionista dell’Ospitalità, del Tour Operating, del crocieristico e del Web Marketing o un fervido appassionato di Turismo in generale, condividi la tua testimonianza professionale con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

 

Pubblica subito un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai voce alle tue opinioni segnalandoci tempestivamente i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli e le tue raccomandazioni per un Turismo sempre più sostenibile e di qualità. Saremo lieti di promuovere le tue idee e discuterne insieme.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa