Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Il Turismo e l’occupazione: il valore di un master



Il Turismo e l’occupazione: il valore di un master

L’occupazione passa anche per la formazione e un master a vocazione turistica può risultare una chiave d’accesso professionale determinante.

L’ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica) ha appena reso noti gli allarmanti risultati emersi da un’indagine condotta sul fenomeno della disoccupazione europea e, in un’ottica di continua valorizzazione ed evangelizzazione del ruolo fortemente strategico che la formazione specialistica riveste nei confronti dello stesso fenomeno, il blog Turismo Uninform desidera condividere con tutti i lettori quanto emerso.

Ebbene, l’ISTAT rileva che a luglio scorso il numero di disoccupati europei, senza alcun esplicito riferimento al comparto del Turismo, non sì è discostato significativamente dal dato registrato il mese precedente, attestandosi così a 23 milioni (9,6%) nel caso dell’Europa a 27 Paesi e 15,8 milioni (10%), invece, per i 16 Paesi della zona Euro.

Per quanto riguarda l’Italia, anche in questo caso non limitatamente all’industria del Turismo, sebbene si rilevi una riduzione pari allo 0,6% – frutto comunque esclusivamente di arrotondamenti statistici -, il tasso di disoccupazione nel nostro Paese resta sostanzialmente invariato rispetto al mese precedente attestandosi all’8,4%, circa 2.105.000 unità senza lavoro.

Il dato più significativo presentato dall’Istituto Nazionale di Statistica riguarda, però, il tasso di disoccupazione giovanile nella nostra penisola, e cioè di coloro che hanno un’età compresa tra i 15 ed i 24 anni. Infatti, rispetto allo stesso periodo del 2009 quest’indice e’ dato in netto aumento passando dal 25,7& all’attuale 26,6%. In altre parole, nel nostro Paese un giovane su quattro e’ disoccupato. Confrontando queste cifre con la media europea della zona Euro, il 19,6%, la dimensione del fenomeno nazionale assume una rilevanza ancora maggiore.

In aumento dell’1% e’ anche il dato relativo agli inattivi tra i 15 e i 64 anni, che raggiunge quota 14,948 milioni di individui, il livello piu’ alto mai registrato dall’inizio della serie storica ISTAT, cosi’ come e’ in aumento il numero di persone in cerca di un’occupazione, ben il 6,1%.

A livello europeo, tra i Paesi che fanno registrare il tasso di disoccupazione più basso segnaliamo l’Austria (con il 3,8%) e l’Olanda (con il 4,4%) mentre per la Spagna (con il 20,3%), la Lettonia (con il 20,1%) e l’Estonia (con il 18,6%) si rileva il dato piu’ elevato.

Non c’e’ dubbio che, per usare le parole del Ministro del Welfare Sacconi nel commentare i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, ci si trovi di fronte ad una “situazione preoccupante“, sebbene lo stesso Sacconi aggiunga subito dopo “ma meglio che altrove“. Ebbene, in un mercato del lavoro fortemente condizionato da dinamiche d’inserimento particolarmente selettive, il ruolo della formazionesvolge senza ombra di dubbio una funzione di contrasto nei confronti del fenomeno della disoccupazione giovanile, soprattutto in un comparto come quello delTurismo in cui e’ tuttora evidente la presenza di una classe dirigente cristallizzata, poco incline al cambiamento ed alle nuove logiche distributive e promozionali, scettica nei confronti delle nuove tecnologie e caratterizzata da una elefantiaca reattivita’ imprenditoriale.

Per chi, come i nostri lettori, si occupa di Turismo – ma di Turismo vero, quel Turismo fatto di quotidiano impegno personale, un Turismo caratterizzato da un elevato spessore professionale, un Turismo mosso dall’entusiasmo e dall’autentica passione per il proprio lavoro, un Turismo responsabile -, sapra’ bene che negli ultimi anni le offerte formative si sono moltiplicate dando vita a numeri master Turismo e corsi di specializzazione a vocazione turistica.

La Redazione del blog Turismo Uninform ha gia’ trattato quest’argomento in un post pubblicato il mese scorso contribuendo ad evidenziare le modalita’ piu’ opportune per l’individuazione del master Turismo o corso di specializzazione avocazione turistica piu’ idoneeo alle proprie esigenze ed invitiamo i nostri lettori, se interessati, a consultare l’archivio online per approfondire ulteriormente il tema.

In un’ottica di concreto inserimento lavorativo, cio’ che in quest’occasione ci preme sottolineare e’ invece il valore aggiunto di alcuni master Turismo, purche’ di alto spessore formativo e professionale, ed il reale contributo che essi sono in grado di fornire nell’intraprendere una carriera manageriale nel mondo del Turismo.

Tra i numerosi master Turismo esistenti oggi sul panorama internazionale, la Redazione del blog Turismo Uninform desidera quest’oggi richiamare l’attenzione su una proposta formativa di elevatissimo e riconosciuto spessore professionale, il celebre Master TQM (Tourism Quality Management).

Un master Turismo, l’autorevole ed ambito master TQM (Tourism Quality Management), dai molteplici valori aggiunti! Tanto per cominciare l’innovativa e riuscitissima formula dei 2 mesi d’Alta Formazione in aula + 6 mesi di doppio stage con incluso il vitto e l’alloggio completamente gratuiti, l’unico master Turismo in italia ad offrire una duplice opportunita’ professionale.

Ma un master Turismo Uninform e’ molto di piu’ e non finisce certo qui! Ben 9 attestazioni professionali riconosciute a fine master, un nutrito numero di note certificazioni ottenute brillantemente dal Gruppo Uninform, le numerose partnership siglate dall’Istituto con prestigiose aziende turistiche di fama internazionale, il corpo docente di elevato spessore professionale, un blog dedicato al Turismo come strumento di formazione ed aggiornamento professionale continuo aperto a tutti ed una quota d’iscrizione particolarmente contenuta sia rispetto al resto del mercato che alla qualità del servizio formativo erogato.

Insomma, il master Turismo TQM (Tourism Quality Management) costituisce non solo un’offerta formativa imperdibile nell’intraprendere una brillante carriera manageriale costellata di successi nel mondo del Turismo ma anche un’incredibile ed indimenticabile esperienza umana,

Per maggiori approfondimenti, clicca qui.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa