Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Il ruolo della formazione nel Turismo



Quest’oggi sul blog di Turismo Uninform parliamo di formazione nel comparto turistico e lo facciamo segnalando le modalità più opportune per individuare ilcorso e/o il master sul Turismo che meglio risponde alle esigenze occupazionali degli interessati lettori.

La recente crisi economica ha mutato radicalmente gli scenari e le dinamiche del mercato turistico costringendo le società operanti nel Turismo da un lato ad un periodo di profonda ristrutturazione interna e, dall’altro, alla definizione di nuovi modelli organizzativi tesi al raggiungimento di standard produttivi sempre più elevati.

In quest’ottica, le imprese turistiche hanno dovuto necessariamente operare nella direzione di una rapida trasformazione anche per quanto riguarda sia iprocessi di formazione interna che la selezione delle risorse – entrambi divenuti progressivamente più selettivi e fortemente competitivi – in modo da garantire in un caso l’aggiornamento continuo del know aziendale e, nell’altro, un accesso al mondo del lavoro sempre più qualificato e specialistico.

Le recenti vicende legate ai fallimenti di grandi realtà del Turismo nazionale come Viaggi del Ventaglio, Todomondo, Teorema e così via, hanno contribuito ad evidenziare il bisogno di una classe manageriale in grado di affrontare costruttivamente le sfide del prossimo futuro ed è esattamente in questa prospettiva che la formazione oggi riveste un ruolo di assoluto rilievo nel mondo del Turismo.

Negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio proliferare di offerte formative per il Turismo ed il numero di corsi di formazione professionale avocazione turistica e di master specialistici sul Turismo si è moltiplicato in maniera esponenziale. Sebbene quest’aspetto possa inizialmente destare qualche stupore e perplessità, bisogna comunque convenire sul fatto che l’immissione di elevati volumi di offerta sul mercato della formazione turisticarisponde proprio alle esigenze di un comparto, quello turistico appunto, alla ricerca di figure professionali altamente specializzate e formate, in grado di rappresentare da un lato un reale valore aggiunto per le imprese turistiche e, dall’altro, l’inizio di un’esaltante e brillante carriera nel mondo del Turismo.

Riuscire, quindi, ad individuare l’offerta formativa che meglio risponde alle proprie esigenze ed aspirazioni professionali in una selva così intricata è sicuramente un’impresa ardua ma alcune considerazioni possono certamente agevolare una scelta più mirata ed accurata in merito al proprio corso professionale o master sul Turismo.

Prima di tutto bisogna operare una distinzione tra offerte formative a pagamento, prevalentemente i master, e gratuite, quasi sempre i corsi professionali. Se è vero che le prime generalmente godono tra le imprese turistiche di un’autorevolezza maggiore rispetto alle seconde, è altrettanto vero che il costo da sostenere, in alcuni casi estremamente elevato, non necessariamente coincide con la qualità del servizio formativo erogato. Il consiglio, in questo caso, è quello di non adottare un parametro basato esclusivamente sull’effimero rapporto costo/qualità.

Ulteriore variabili da prendere senza dubbio in considerazione sono il numero di edizioni e la durata complessiva del corso o del master sul Turismo prescelto, sia per quanto riguarda la fase d’aula che per quella di stage. Molto spesso, infatti, si registra da parte di numerosi enti formativi la propensione a privilegiare la formazione teorica piuttosto che quella pratica pregiudicando in molti casi il carattere più squisitamente operativo e strategico tipico dell’attività lavorativa in azienda.

Elementi quali il profilo del personale docente ed il network di imprese turistiche che collabora con l’istituto di formazione in merito sia all’erogazione degli stage aziendali che alle docenze in aula, rappresentano un parametro selettivo relativo al corso o master di Turismo prescelto di estrema importanza e sul quale è necessario soffermarsi a riflettere accuratamente, valutando caso per caso.

Assolutamente non meno importanti risultano essere poi le valutazioni in merito al placement dichiarato dall’istituto di formazione ed alle certificazioniottenute. Infatti, se da un lato il placement, ovvero la percentuale di ingressi nel mondo del lavoro in un determinato arco di tempo a seguito dellaformazione ricevuta durante un determinato corso o master sul turismo, esprime l’efficacia formativa dell’ente, dall’altro le certificazioni ne attestano la professionalità, la serietà e la competenza.

Infine, ma non per questa ragione meno importante, è consigliabile reperire informazioni aggiuntive attraverso canali “social” come i blog ed i forum al cui interno sono presenti numerose indicazioni, opinioni, consigli, recensioni etestimonianze di ex allievi relative al corso o master sul Turismo che si ha in mente di intraprendere.

Alla luce di queste considerazioni, la Redazione del blog di Turismo Uninformdesidera porre l’attenzione dei suoi lettori su una proposta formativaparticolarmente valida e di assoluto spessore professionale a vocazione turistica, il celebre Master TQM (Tourism Quality Management).

Sono davvero tanti i valori aggiunti del master sul Turismo TQM (Tourism Quality Management), a cominciare dalla formula vincente dei 2 mesi d’Alta Formazione in aula + 6 mesi di doppio stage con vitto e alloggio gratuito, di fatto l’unico master in ambito turistico a consentire una duplice opportunità professionale.

Ed ancora, le note certificazioni ottenute dal Gruppo Uninform, le 9 attestazioni professionali riconosciute a fine corso, le numerose partnership siglate con un prestigioso e ricco panel di aziende turistiche di fama internazionale, il corpo docente particolarmente competente e qualificato, unblog come strumento di formazione ed aggiornamento professionale continuo a disposizione di tutti ed una quota d’iscrizione estremamente contenuta rispetto al resto del mercato ed alla qualità del servizio formativo erogato, fanno delmaster sul Turismo TQM (Tourism Quality Management) una proposta formativa irrinunciabile per poter intraprendere con successo una brillantecarriera nel patinato mondo del Turismo.
Per maggiori approfondimenti, clicca qui.

Continua a seguire il blog di Turismo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa