Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Il futuro del Turismo secondo PhocusWright: sempre piú prenotazioni online



Travel 2.0, Social Media, applicazioni mobile, servizi geolocalizzatimotori di ricerca stanno radicalmente influenzando non solo le strategie promozionali e le logiche distributive dell´intero comparto turistico, ma anche le modalitá con le quali l´utenza finale si pone nei confronti della ricerca, della selezione, della prenotazione e dell´acquisto dei propri viaggi, siano essi per motivi business o piú semplicemente leisure.

 

Piú che una tendenza di mercato o un trend di consumo indefinito, quello del Turismo online é oramai una realtá concreta di vasta portata con la quale fare decisamente i conti tanto che PhocusWright, eminente ed autorevole societá di ricerca statunitense specializzata in Turismo edistribuzione online, ha stimato che entro la fine del 2012 un terzo dei volumi di vendita mondiale di prodotti turistici – siano essi hotel, voli,crociere, auto a noleggio, villagi turistici, treni, ecc. – sará generato daicanali online.

 

Ebbene quest´oggi il blog Turismo Uninform, da sempre scrupolosamente attento alle dinamiche del Travel 2.0 ed ai trend di mercato, desidera condividere con gli affezionati lettori gli interessantissimi, e per certi versi sorprendenti, risultati emersi dallo studio PhocusWright´s Global Online Travel Overview Second Edition.

 

Se da un lato, come é stato appena evidenziato, entro il 2012 i canali online saranno in grado di coprire fino a un terzo delle vendite mondiali provenienti da prodotti turistici, dall´altro le prenotazioni online faranno registrare nello stesso anno una crescita pari al doppio rispetto a quella del mercato generale che si concretizzerá in oltre 313 miliardi di dollari.

 

Lo studio – che prende in esame i flussi di prenotazione in Europa, Stati Uniti d´America, America Latina e Asia – rivela un comparto turisticoancora in ripresa dalla crisi economica del 2009 e che ha causato un calo delle vendite globali pari al 13%.

 

Ad ogni buon modo, le proiezioni di PhocusWright prevedono, sia per il 2011 che per il 2012, un incremento delle prenotazioni pari al 6% che fará segnare il definitivo pareggio delle perdite derivanti dalla crisi finanziara del 2009.

 

Tra le 4 regioni mondiali analizzate, sebbene l´Europa e gli Stati Uniti rappresentino oltre tre quarti dei volumi di vendite online, la loro incidenza si riduce a meno di due terzi nel caso delle vendite totali di pacchetti turistici. Inoltre, considerato che nei mercati emergenti come Asia ed America Latina le prenotazioni online stanno facendo registrare una vera e propria impennata, la quota complessiva di Europa e Stati Uniti si ridurrá al 73% entro il 2012 e questo trend continuerá nei prossimi anni.

 

Se da un lato la crescita della penetrazione online degli Stati Uniti presenta un grado di maggiore maturitá, dall´altro, i mercati europei mostrano evidenti segni di rallentamento. Questi due fattori contribuiscono senza ombra di dubbio ad incoraggiare gli investimenti da parte deglioperatori turistici in aeree come quelle dell´America Latina e dell´Asia. Del resto, la crescita del prodotto interno lordo di questi mercati emergenti, cosí come la maggiore disponibilitá economica degli utenti ed il continuo sviluppo tecnologico, assicurano una crescita piú efficace dei volumi di prenotazioni online mondiali.

 

Nonostante le sfide culturali e tecnologiche che la distribuzione onlinerichiede, il PhocusWright´s Global Online Travel Overview Second Edition evidenzia un trend assolutamente inequivocabile di cui glioperatori turistici – siano essi voli, hotel, auto a noleggio, crociere,treni, villagi turistici, ecc. – devono necessariamente tener presente nella definizione di una efficace strategia distributiva e promozionale: sempre piú consumatori preferiscono prenotare online.

 

Cosa ne pensi dei dati emersi dallo studio redatto da PhocusWright? Quali scenari intravedi nel prossimo futuro per il Travel 2.0 e per ladistribuzione online? Quale ruolo rivestirá l´Europa alla luce delle considerazioni appena esposte?

 

Sei un operatore turistico e desideri condividere la tua testimonianza con tutti i lettori del blog Turismo Uninform? Lascia un tuo commento e dai voce alla tua opinione illustrandoci i tuoi suggerimenti, consigli e idee.

 

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa