Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Google City Page: l’importanta delle ricerche locali per il Turismo



Google City Page: l’importanta delle ricerche locali per il Turismo

Nuove opportunità di business per il Turismo grazie alle ricerche locali e a Google City Page

A soli due giorni di distanza dall’ultima pubblicazione, il blog Turismo Uninform torna ad occuparsi di Google, il motore di ricerca più utilizzato e famoso al mondo, e delle strategie distributive e promozionali con le quali il colosso di Mountain View propone all’utenza finale un approccio completamente nuovo nei confronti dei processi di ricerca ed acquisizione di informazioni grazie all’implementazione di una vasta offerta di funzioni social ed ad un maggiore tasso di intrattenimento e coinvolgimento (User Engagement) degli utenti.

La Social Search, così è stata ribattezzata l’innovativa strategia di posizionamento sul mercato dei Social Media avviata da Google nei mesi scorsi, ha già fruttato i primi strepitosi risultati, tra l’altro puntualmente analizzati dal blog Turismo Uninform nei precedenti articoli e condivisi tempestivamente con gli affezionati lettori.

A mero titolo esemplificativo, e per nulla esaustivo, è sufficiente citare l’integrazione dei contenuti Social all’interno delle SERP (Search Engine Results Page), l’implementazione della funzione Places nell’ambito deiservizi geolocalizzati ed il recentissimo lancio di Google+, l’innovativo Social Network sviluppato dagli ingegneri di Mountain View con l’evidente e comprensibile obiettivo di contenere quella che per il momento sembra essere l’inarrestabile affermazione di Facebook, per capire quanto rapidamente Google si stia muovendo nel ricco mercato dei Social Media.

Ebbene, alla luce di queste considerazioni preliminari, e mosso dal consueto spirito divulgativo ed informativo, il blog Turismo Uninform quest’oggi desidera condividere con i numerosi lettori l’ultimissima novità che Google ha introdotto sul versante della Social Search.

In realtà, sebbene in questo articolo parleremo di una funzionalità già presente all’interno del motore di ricerca di Mountain View, ovvero Google Places, la vera novità risiede, invece, nell’ulteriore potenziamento ed arricchimento che Google sta portando avanti nei confronti delle ricerche locali tramite l’utilizzo di questo strumento.

Fin dalla sua nascita, infatti, Google Places ha da sempre rappresentato un efficiente canale di visibilità per le aziende locali ed un valido strumento di ricerca per gli utenti in cerca di hotel, attività commerciali, ristoranti, ecc. in una determinata destinazione turistica.

All’interno di Google Places, desideriamo sottolinearlo, confluiscono una serie di contenuto di ogni tipo, dalle recensioni ai commenti, dalle offerte alle promozioni a pagamento, dalle conversazioni Social alle connessioni Mobile e così via e tutto ciò rappresenta senza alcuna ombra di dubbio un’incredibile risorsa in termini di visibilità e promozione del proprio Brand e della propria offerta turistica.

Ebbene, da oggi Google Places si arricchisce di due nuove funzioni, la Google City Page (pagine tematizzate per destinazione turistica) ed i nuovissimi testi descrittivi relativi alle attività commerciali presenti sulle Google Maps.

Entrambe le funzioni citate sono in versione beta test e consentiranno al motore di ricerca di Mountain View un consolidamento del proprio posizionamento, peraltro già dominante, nell’ambito delle ricerche locali. Analizziamole nel dettaglio.

Le Google City Pages, al momento disponibili esclusivamente per New York, San Diego, Portland ed Austin, fungeranno da directory per qualsiasi tipo di attività commerciale, dagli hotel ai centri commerciali, dai ristoranti ai bari e così via ed ognuna sarà contrassegnata sia da immagini specifiche relative all’attività esercitata che da un rating di carattere generale.

Ogni Google City Page conterrà, oltre alle informazioni generiche, una sezione ribattezzata con il nome di Community, un format editoriale molto simile ad un blog al cui interno verranno pubblicate le principali notizie della regione di riferimento.

Come se non bastasse, le stesse pagine conterranno altresì le Google Offers, una spazio dedicato alle offerte giornaliere suddivise per destinazione turistica proposte a tariffe particolarmente agevolate e caratterizzate da forti percentuali di sconto. Insomma, un modello simile a quello proposto da Groupon.

Per i titolari di attività commerciali, la Google City Page mette a disposizione una sezione con la quale interagire per predisporre la pubblicazione di offerte, avviare l’attivazione in Google Places, definire una campagna di Advertising tramite AdWords e consentire agli utenti sia l’inserimento di recensioni e commenti relativi all’attività commerciale di riferimento che l’invio di richieste via Mobile grazie al nuovissimo servizio TalkBin.

Per quanto riguarda, invece, le descrizioni delle attività commerciali presenti sulle Google Maps, il blog Turismo Uninform desidera precisare che il motore di ricerca di Mountain View, grazie all’ausilio di un complesso algoritmo, sarà in grado non solo di individuare i termini e le espressioni più ricorrenti nelle recensioni e nei commenti degli utenti, ma farà in modo che questi ultimi siano i contenuti assegnati alle stesse descrizioni delle attività commerciali.

E’, questa, una vera e propria rivoluzione che impone a tutti gli operatori turistici, locali e non, una maggiore attenzione nei confronti della propriaBrand Reputation ed una severa attività di monitoraggio delle recensionie dei commenti pubblicati dall’utenza finale

Cosa ne pensi delle opportunità promozionali e distributive offerte dal servizio Google Places? Ritieni che le recensioni ed i commenti degli utenti pubblicati su questo canale, così come le offerte e le promozioni, siano davvero in grado di fare la differenze nell’ambito delle ricerche locali? Utilizzi il Google Places per il tuo business o per le tue ricerche?

Che tu sia un operatore turistico professionista o un fervido appassionato di Turismo e Travel 2.0, raccontaci la tua testimonianza con questo strumento e lascia un tuo commento sul blog Turismo Uninform. Condividi la tua opinione con tutti i lettori del blog e segnalaci i tuoi consigli, le tueraccomandazioni ed i tuoi suggerimenti.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa