Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Google Analytics: nuove frontiere per il Turismo online



Google Analytics: nuove frontiere per il Turismo online

Per chi, come gli appassionati e sempre più numerosi lettori del blog Turismo Uninform, segue le dinamiche della distribuzione online, dei Social Media, del SEO(Search Engine Optimization), del Web Marketing e del Social Marketing, in buona sostanza quello che gli addetti ai lavori definiscono il Turismo online, saprà benissimo che gli strumenti di Web Analytics, uno su tuttiGoogle Analytics, rivestono un ruolo di primaria importanza nella definizione di strategie distributive e promozionali di particolare efficacia.

Ed è proprio alla luce di questa breve considerazione preliminare che quest’oggi il blog Turismo Uninform ha deciso di dedicare il proprio intervento alle nuovissime ed innovative funzionalità che Google ha recentemente rilasciato all’interno della sua piattaforma di Web Analytics.

Elencare l’intera gamma di funzionalità che Google Analytics mette a disposizione dei Webmaster e dei responsabili Ecommerce è un’impresa piuttosto ardua che richiederebbe un intero blog tematico per poterle trattare diffusamente. Pertanto in questa sede ci limiteremo ad analizzare le funzionalità di recente implementazione in modo da capire meglio le infinite possibilità di analisi che questo portentoso strumento mette a disposizione.

Oltre alle attuali possibilità di analisi che Google Analytics mette a disposizione dei Webmaster e dei responsabili Ecommerce, l’azienda di Mountain View continua nel suo percorso di costante miglioramento della sua piattaforma di Web Analitics grazie all’introduzione, recentissima, di funzionalità di ultimissima generazione. Vediamole nel dettaglio.

Prima di tutto, Google Analytics ha introdotto un corposo aggiornamento delle API grazie alle quali sono ora disponibili 40 nuove metriche e dimensioni che tracciano, quindi, dati provenienti dai Social Media, daidispositivi Mobile fino al dettaglio dei contenuti e ai tempi dell’utente su un singolo contenuto.

Tra l’altro, sempre per quanto riguarda l’improvement delle API, Google Analytics dispone ora della visualizzazione delle canalizzazioni multicanale, un interessante approccio per estrarre i dati presenti all’interno di un multi-channel funnel e riaggregarli secondo le necessità del Webmaster o del responsabile Ecommerce.

Un ulteriore miglioramento della piattaforma di Web Analytics di Mountain View riguarda, invece, i filtri su Ecommerce e le variabili personalizzate. Nello specifico, infatti, nelle versioni precedenti di Google Analytics i dati Ecommerce non si legavano mai a livello di pagina e non era nemmeno possibile filtrare gli stessi dati applicando delle esclusioni specifiche.

Ma non finisce certo qui. Appena annunciato sul blog ufficiale, infatti,Google ha dichiarato di rilasciare a breve il Content Experiment, praticamente l’integrazione di Website Optimizer all’interno della celebrepiattaforma di Web Analytics. Un segnale evidente, questo, di una chiarastrategia di integrazione dei prodotti Google su una Suite sempre più completa ed integrata.

Tra le nuove implementazioni della nuova versione di Google Analyticsfigura anche il recupero delle visite da protocollo sicuro Google. Qui, però, va fatta una precisazione. Sebbene il recupero di questi dati sia di vitale importanza, gli stessi dati vanno a finire nel calderone delle visite direttefalsando, di fatto, seppur lievemente, il dato complessivo.

Inoltre, non è ancora possibile recuperare le chiavi di ricerca quando si accede ad un sito web con protocollo sicuro Google e tutte le keyword di ricerca finiscono sotto l’unica voce “not provided”, rendendo, quindi, vana la comprensione di quel traffico.

Infine, con il rilascio della nuova versione di Google Analytics, la versione precedente, finora relegata con un piccolo link nel footer della piattaforma, scompare definitivamente dando un nuovo corso alle Web Analyticssecondo Google!

E tu, cosa ne pensi delle nuove funzionalità implementate in Google Analytics? Ritieni che tali miglioramenti comportino reali valori aggiunti nella comprensione del traffico in entrata e nella definizione di strategie distributive e promozionali più efficaci? Utilizzi Google Analytics per monitorare il traffico del tuo sito web? Se si, raccontaci la tua esperienza con la piattaforma di Web Analytics di Google.

Che tu sia un operatore turistico professionista o un appassionato didistribuzione online, Travel 2.0, Social Media, SEO (Search Engine Optimization), Web Marketing, Social Media Marketing, SEM (Search Engine Marketing) e Turismo in generale, raccontaci la tua testimonianzaindiretta e condividila con tutti i lettori del blog Turismo Uninform.

Lascia un tuo commento sul nostro blog dedicato al Turismo e dai voce alle tue opinioni segnalandoci tutti i tuoi suggerimenti, i tuoi consigli, le tue best practice e le tue raccomandazioni. Saremo lieti di poterne discutere insieme ed affrontare il dibattito sul futuro del Turismo online.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa