Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Google, al via le SERP prive di annunci PPC sulla destra



Google, al via le SERP prive di annunci PPC sulla destra

Le SERP (Search Engine Results Pages), ovvero le pagine di risultati di un determinato motore di ricerca, rappresentano per Google una incredibile fonte di guadagno grazie agli annunci PPC (Pay-Per-Click) ed è esattamente per questa ragione che le attività di razionalizzazione ed ottimizzazione recentemente implementata dai tecnici di Mountain View rivestono un ruolo di rilevanza strategica.

Ed è proprio alla luce di queste considerazioni che da pochissimi giorni Google ha deciso di rimuovere completamente tutti gli annunci PPC presenti sulla colonna di destra delle sue SERP. Una decisione, questa, che di fatto va ad incrementare il valore economico e strategico degli annunci a pagamento presenti invece ad inizio pagina.

I primi a darne notizia, peraltro confermata ufficialmente da Google stesso, sono stati gli esperti SEO/SEM di Search Engine Land che hanno evidenziato non sollo come di fatto gli annunci PPC AdWords spariscano preservando soltanto quelli posizionati in cima ai risultati di ricerca – peraltro limitati a tre invece che quattro nei casi di ricerche molto °sales oriented° – ma hanno altresì sottolineato come Mountain View abbia optato per l’implementazione di altri annunci a pagamento in fondo alle SERP.

Soltanto una ristrettissima schiera di annunci PPC potrà continuare ad essere visualizzata nella colonna destra delle pagine di ricerca e tra questi si segnalano i Product Listing Ad, ovvero i prodotti presenti all’interno di campagne Shopping, quelli provenienti dal Knowledge Graph e quelli presenti nelle ricerche branded.

La scomparsa degli annunci PPC decisa da Google non è certamente una novità dell’ultima ora, quanto piuttosto una intensa attività di testing che Google ha portato avanti fin dal 2010 e che soltanto pochi giorni fa è stata portata in produzione a livello globale, Italia compresa.

Del resto, in una nota ufficiale lo stesso Google ha dichiarato di essere da molto tempo alle prese con il nuovo concept grafico delle SERP ed ha affermato di voler continuare a lavorare in questo senso anche in futuro. Nello stesso intervento, il colosso di Mountain View ha poi sottolineato come il quarto annuncio a pagamento sia stato pensato esclusivamente per ricerche ad elevata rilevanza commerciale. Categoria, questa, a cui il Turismo appartiene.

Il nuovo layout deciso da Google comporterà delle conseguenze e, tra queste, è intuibile prevedere certamente costi più elevati considerato che lo spazio pubblicitario a disposizione si riduce, ma non la platea degli inserzionisti. Inoltre, considerata la scomparsa degli annunci a pagamento dalla colonna di destra, la visibilità ne risentirà pesantemente rendendo di fatto ancora più competitiva l’intera dinamica promozionale.

Infine, ma non per questo meno importante, va considerato anche il minore impatto SEO delle ricerche. Infatti, incrementando a quattro gli annunci a pagamento presenti all’inizio della pagina, ed aggiungendo il set di  tre annunci a fondo pagina, è facilmente intuibile come il numero di risultati organici diminuisca sensibilmente.

Insomma, risulta al momento prematuro sbilanciarsi in ulteriori previsioni ma una cosa è certa: gli operatori del comparto turistico dovranno per l’ennesima volta adattarsi rapidamente alle nuove dinamiche di traffico e di costi imposti direttamente dal colosso di Mountain View ed è bene non farsi trovare impreparati. Chi ha orecchie per intende, intenda.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa