Uninform Group, l'unica Business School nazionale impegnata da oltre 10 anni nel campo dell’Alta Formazione
"La sfida è saper governare la competitività e l'investimento nella conoscenza ne determina sempre il successo"
(Presidente Uninform Group)

Facebook e il possibile sbarco nel Travel



Facebook e il possibile sbarco nel Travel

Che Facebook fosse interessato al mondo dell’eCommerce è cosa oramai nota non solo agli addetti ai lavori, ma anche agli utilizzatori del Social Network più utilizzato e diffuso al mondo.

Sembra, però, che la società di Palo Alto capitanata da Mark Zuckerberg si stia ora affacciando in modo sempre più verticale sul mondo del Travel online.

In effetti, stando a quanto riportato da Skift.com – la celebre piattaforma di intelligence e marketing specializzata in Travel – Facebook proprio in questi giorni sarebbe alle prese con i test di una nuova area dedicata esclusivamente ai viaggi ed alle vacanze.

In realtà, da quanto trapela da alcune indiscrezioni pare che il Social Network di Palo Alto stia al momento testando più che altro un newsfeed dedicato alla categoria Travel, in buona sostanza un contenitore all’interno del quale far avvicendare esclusivamente notifiche di settore.

Sebbene le attività di beta testing stiano riguardando esclusivamente questa funzionalità, sembra che il progetto a monte sia molto più ampio tanto da includere la realizzazione di più aree classificate per specifici temi di interesse. Se così fosse, va da sé che l’utenza di Facebook avrebbe l’innegabile vantaggio di monitorare con maggiore puntualità ed attenzione rispetto ad altre piattaforme gli argomenti di proprio interesse, viaggi e vacanze ovviamente compresi.

Senza contare poi che uno sviluppo di questo tipo avrebbe degli impatti enormi sia da un punto di vista squisitamente pubblicitario grazie alle ingenti risorse che a quel punto verrebbero indubbiamente allocate dai player di mercato che dai coinvolgimento sempre più pervasivo dei brand.

Del resto, le ambizioni di Facebook in ambito eCommerce sono oramai note da molto tempo e sebbene per il momento il progetto si limiti alla mera riorganizzazione del newsfeed, non possiamo certamente esimerci dal supporre un eventuale discesa in campo di Mark Zuckerberg nel mondo Travel e immaginare un nuovo soggetto intermediario, a metà tra un metamotore di ricerca e una OTA (Online Travel Agency).

A questo punto, quindi, se ancora non l’avete fatto, correte ai ripari ed iniziate a presidiare adeguatamente i Social Network per iniziare a generare traffico diretto verso la vostra realtà turistica e a disintermediare in maniera intelligente e senza precludervi alcuna opportunità di business aggiuntiva.

Continua a seguire il blog Turismo Uninform


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.



Utilizziamo i cookie, anche di terze parti e di profilazione, per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito ed inviarti messaggi promozionali personalizzati. Navigando accetterai l'uso di tali cookies - Leggi l'informativa